sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
17 Dicembre 2009 ARCHEOLOGIA
Corriere Adriatico
Le Veneri del Paleolitico in mostra ad Ancona
tempo di lettura previsto 1 min. circa

ANCONA - Le "Veneri" del Paleolitico superiore e del Neolitico, statuette risalenti da 25 mila a seimila anni fa, saranno esposte da venerdì 27 novembre al 30 marzo 2010 ad Ancona, in una mostra allestita nel Museo archeologico nazionale delle Marche e intitolata "Donne o dee? Le figure femminili preistoriche nelle Marche". Un tuffo nel mondo dei nostri progenitori, in gran parte ancora pieno di mistero. Gli archeologi le chiamano convenzionalmente Veneri, dal nome della dea romana della bellezza e dell´amore, ma l'interpretazione di queste statuette femminili è più complessa.

Lo straordinario ritrovamento di una Venere del Paleolitico superiore nell´ipogeo di Frasassi ha offerto alla Soprintendenza per i Beni archeologici delle Marche lo spunto per una riflessione su un tema affascinante.

Uno studio che passa anche attraverso altre piccole sculture emerse in varie località delle Marche e conservate nel Museo. Si tratta di testimonianze di arte preistorica definita mobiliare, espressa cioè da opere di piccole dimensioni ricavate da pietre, ciottoli, ossa scolpite o incise, e comunque mobili.

Opere riferibili a un lungo arco cronologico, che documenta la presenza nelle Marche di un´attività artistica che va dal Paleolitico Superiore fino al Neolitico.

La mostra resterà aperta tutti i giorni (salvo il lunedì) dalle 8:30 alle 19:30, ed è a ingresso libero.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >