sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
5 Novembre 2009 PALEONTOLOGIA
aezio ilfattostorico.com
Ida non è l´anello mancante
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Nature ha pubblicato uno studio condotto da Erik Seiffert che smentisce l´ipotesi per cui il fossile di Darwinius masillae "Ida" sarebbe l´anello mancante fra i primati e gli esseri umani e le scimmie.

In verità non è una sorpresa: la scoperta di Ida, avvenuta lo scorso maggio, venne prontamente accompagnata da una campagna pubblicitaria completa di libro e documentario con lo scopo di sostenere quella affrettata ipotesi. Addirittura prima di una qualche pubblicazione scientifica.

Gli esperti protestarono, dicevano che Ida non fosse nemmeno un vicino parente. E ora una nuova analisi supporta la loro reazione.

Ida è uno scheletro della dimensione di un gatto scoperto in Germania e risale a 47 milioni di anni fa. Rappresenta un primate precedentemente sconosciuto chiamato Darwinius masillae. Gli scienziati che ne annunciarono la scoperta non lo dichiararono un diretto antenato di uomini e scimmie antropomorfe, ma sostennero che appartenesse allo stesso grande gruppo evolutivo.

Le nuove analisi dimostrano invece che il Darwinius non appartenne alla nostra categoria di primati, ma all´altra principale quella dei lemuri. Precisamente, fa parte della famiglia degli Adapidi. E non ha lasciato discendenti moderni.

TAG: Atlantide

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >