sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
17 Aprile 2009 ARCHEOLOGIA
Liutprand.it
Riapre la Cripta di Sant'Eusebio
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Il Comune di Pavia, in collaborazione con il Kiwanis Club Pavia Ticinum, nel corso dei mesi di aprile, maggio, giugno di quest´anno, organizza l'apertura della Cripta di Sant´Eusebio.

La Cripta è quanto resta, recuperato da scavi e restauri, della Cattedrale ariana, non lontana dal Palazzo reale, già esistente nel VII secolo e in uso al tempo di Rotari. Il titolo di Sant'Eusebio, vescovo di Vercelli e strenuo oppositore dell'eresia ariana, le fu dato per "esaugurazione", dopo la fine del regno longobardo.

La chiesa fu ricostruita in stile romanico ai primi del XI sec., a tre navate divise da pilastri ottagonali, poi rifatta completamente in epoca barocca e infine abbattuta nel XX sec.

La cripta, conservata dapprima sotto un giardinetto e poi sotto una massiccia tettoia aperta, è tra le più antiche cripte ad oratorio (cioè a vano unitario diviso da colonnine); con il reimpiego di alcuni sostegni (pilastrini) e i capitelli di struttura geometrica, lavorati ad incavo, simile per gusto e tecnica ai modi propri dell'oreficeria barbarica.

Straordinario era il rivestimento pittorico romanico dei primi del XIII secolo, di chiara impronta bizantina (busti di Santi e Sante aureolati e simboli degli Evangelisti Matteo e Luca, purtroppo molto rovinato dagli agenti atmosferici, dopo il restauro degli anni '70. Di notevole interesse il frammento col Bambino benedicente.

Dove: Piazza Leonardo da Vinci Pavia

Quando: apertura nei fine settimana da sabato 4 aprile a domenica 14 giugno 2009, dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30. Aperto Lunedì dell´Angelo negli stessi orari. Chiuso a Pasqua.

Ingresso: euro 1, 00

Per informazioni: Musei Civici di Pavia, tel. 0382/33853 int. 30


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >