sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
13 Aprile 2009 ARCHEOLOGIA
BBC News online
INDIZI DI ANTICHE INVASIONI E MIGRAZIONI SCOPERTI GRAZIE AL DNA
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Prove scientifiche di un'antica invasione della Scozia dall'Irlanda scoperte grazie all'analisi del DNA.

I ricercatori dell'Università di Edimburgo hanno studiato gruppi di popolazione scozzese a Islay, Lewis, Harris e Skye ed hanno trovato forti legami genetici con il popolo irlandese.

Gli scienziati hanno detto che lo studio è stata la prima dimostrazione di una significativa componente genetica irlandese tra gli antenati scozzesi.

Antiche fonti storiche raccontano come i Gaeli venissero dall'Irlanda verso i 500 d.C. e sconfiggessero i Pitti in Argyll.

La ricerca, diretta dal genetista Dott. Jim Wilson, uno specialista di genetica delle popolazioni, è in primo piano nei programmi sul canale televisivo gaelico BBC Alba.

Lo studio suggerisce inoltre un'intrigante ipotesi per l'ascendenza degli scozzesi che vivono nelle Western Isles e nel nord e nord-est della Scozia.

Reti di scambio commerciale

Il Dr Wilson ha dichiarato: "È stato molto emozionante vedere per la prima volta l'antico legame genetico tra la Scozia e Irlanda - la firma di un movimento di persone provenienti da Irlanda in Scozia, forse scozzesi o Gaeli." L'origine dei Gaeli - che con la conquista e l'integrazione con le tribù dei Pitti del nord crearono il Regno di Alba - è stata discussa dagli storici per secoli. Le prime notizie storiche fonte risalgono al X secolo e riferiscono che i Gaeli provenivano dall'Irlanda, nel 500 d.C. circa, sotto il re Fergus Mor. Tuttavia, più recentemente, gli archeologi hanno suggerito che i Gaeli avessero vissuto per secoli in Argyll prima dell'arrivo di Fergus Mor. Lo studio ha inoltre suggerito che una divisione genetica est-ovest, già vista in Inghilterra e attribuita agli anglosassoni e danesi, è evidente anche nel nord della Scozia. Ciò è stato osservato in luoghi lontani da insediamenti anglo-sassoni e danesi, il che indica che questa divisione risalisse all'età del Bronzo tramite gli scambi attraverso il Mare del Nord.

I genetisti hanno detto anche che il 40% della popolazione delle Western Isles potrebbe avere antenati vichinghi, mentre non è stata trovata ascendenza vichinga nel nord-est della Scozia.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >