sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
31 Marzo 2009 PALEONTOLOGIA
Repubblica.it
Dinosauri agli antipodi: il più piccolo e il più grande Mobile
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Paradossi della natura: a pochi giorni, ma a molti chilometri di distanza, sono stati rivenuti due fossili di animali preistorici di dimensioni molto diverse. In Canada i ricercatori dell'Accademia nazionale delle scienze hanno scoperto i resti di un "hesperonychus elizabethae", quello che potrebbe essere il dinosauro carnivoro più piccolo mai vissuto negli Stati Uniti. (In questa immagine un artiglio).

L'Hesperonychus, definito il cugino nano del velociraptor, poteva raggiungere la dimensione massima di circa la metà di un gatto di oggi. Con un peso di due chilogrammi e una lunghezza di cinquanta centimentri, il pedratore era uno dei più piccoli della preistoria.

Nell'immagine i ricercatori dell'Università di Oslo estraggono dalla terra il fossile gigante di un mostro marino conosciuto come "predatore x". La scoperta è stata fatta nell'arcipelago norvegese delle isole Svalbard e, come si vede nelle foto successive, l'animale è stato ricostruito al computer. Le sue dimensioni sarebbero così grandi da far impallidire anche un tyrannosaurus rex.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >