sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
2 Aprile 2003 PALEONTOLOGIA
Le Scienze
Un dinosauro cannibale
tempo di lettura previsto 1 min. circa

L'isola di Madagascar, situata al largo delle coste sud-orientali dell'Africa, 70 milioni di anni fa era decisamente un posto pericoloso: coccodrilli infestavano i fiumi, e un dinosauro lungo quasi dieci metri cacciava nelle pianure. Come molti dinosauri carnivori, anche il Majungatholus atopus aveva denti perfettamente affilati per affondare nella carne. Che cosa costituisse il suo menu, tuttavia, era sempre rimasto un mistero.

In un articolo pubblicato sul numero del 3 aprile della rivista "Nature", il geologo Raymond Rogers del Macalester College di St. Paul, nel Minnesota, fornisce una soluzione: il Majungatholus era un cannibale, che si cibava regolarmente di membri della propria specie. Inoltre mangiava resti di altri dinosauri, compresi i giganteschi sauropodi dal collo lungo noti come titanosauri.

Nel loro studio, Rogers e colleghi documentano le prime prove di cannibalismo fra dinosauri. Gli indizi sono costituiti da segni di dentatura distinguibili sulle ossa di Majungatholus, che sono attribuibili agli stessi Majungatholus. Secondo Rogers, queste prove fossili sono indiscutibili e senza precedenti. "Abbiamo esaminato letteralmente migliaia di ossa di dinosauri da siti di tutto il mondo - ha spiegato il geologo - e non abbiamo mai visto materiale fossile come questo".


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >