sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
12 Maggio 2003 ARCHEOLOGIA
galileonet.it
Una mosca in Antartide
tempo di lettura previsto 1 min. circa

In Antartide è stato rinvenuto un fossile di mosca, della specie Cyclorrhapha. Il ritrovamento ribalta la credenza secondo cui questo insetto non sarebbe mai vissuto al Polo Sud. Il fossile, conservato in un frammento di siltite, è stato raccolto nel Beardmore Glacier da Allan C. Ashworth, del Department of Geosciences della North Dakota State University. Le caratteristiche del fossile hanno permesso di identificarlo come un Cyclorrhaphan puparium, una pupa di mosca. La notizia della scoperta è stata pubblicata su Nature da Ashworth e da Christian Thompson, del laboratorio di Entomologia dello Smithsonian Institution di Washington. Gli studiosi stanno ora cercando di scoprire se le mosche abbiano colonizzato l'Antartide in un intervallo caldo del Neogene, tra i tre e i diciassette milioni di anni fa, o se facessero già parte della fauna del Gondwana - il continente che si è frammentato tra i 34 e i 22 milioni di anni fa, separando l'Antartide dal Sud America -, e siano sopravvissute in Antartide per decine di milioni di anni prima di estinguersi a causa del raffreddamento del clima e della conseguente formazione di ghiaccio.

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >