sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
8 Agosto 2003 ARCHEOLOGIA
Ansa
La fornace di Alcamo viene da lontano
tempo di lettura previsto 1 min. circa

PALERMO - Una campagna di scavi sara' avviata nel prossimo mese di settembre in contrada Magazzinazzi, ad Alcamo Marina (Trapani), dove recentemente, durante lavori per la lottizzazione dell' area, sono casualmente emersi i resti di un' antica fornace risalente all' eta' romana (I a.C - III d.C). Gli scavi potranno partire grazie ad una convenzione stipulata fra la soprintendenza ai Beni culturali di Trapani e il dipartimento di Storie e metodi per la Conservazione dei Beni Culturali (sede di Ravenna) dell' Universita' di Bologna. ''Sulla base dei sopralluoghi finora fatti - dice il professor Dario Giorgetti dell' ateneo emiliano - e' emerso che la fornace, con un arco di servizio inquadrabile fra il primo secolo a.C e meta' del terzo secolo d.C, possa far parte di una piu' ampia area officinale e produttiva la cui posizione, opportunamente collocata su una dorsale ben rifornita dalla lingua fluviale del San Bartolomeo, apparirebbe strettamente funzionale alle attivita' del vicino porto di Castellammare del Golfo, collocato in posizione favorevole per le rotte commerciali del Mediterraneo centrale verso la Spagna, la Sardegna e il grande emporio tirrenico di Portus, alla foce del Tevere''. Gli studisi impiegheranno anche sofisticati mezzi tecnologici come i gps satellitari e rilevatori geoelettrici.

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >