sei in Home > Storia > News > Dettaglio News
2 Ottobre 2003 STORIA
nature.com
L´Himalaya potrebbe esistere da 500 milioni di anni
tempo di lettura previsto 2 min. circa

L´Himalaya potrebbe avere più di 450 milioni di anni essere quindi nove volte più antico di quanto precedentemente stimato secondo un nuovo, controverso, studio.

Si ritiene comunemente che la catena montuosa si sia prodotta dalla collisione dell´India e dell´Asia circa 55 milioni di anni or sono. Ma George Gehrels, dell´Università dell´Arizona a Tucson, ed i suoi colleghi, hanno proposto che le più alte cime del mondo possano dovere la loro altezza ad un impatto tra continenti ancora precedente.

"Siamo giunti alla conclusione che c´era una catena montuosa più vecchia nello stesso luogo, prima dell´attuale Himalaya" ha dichiarato Gehrels.

Il gruppo di Gehrels ha analizzato l´uranio radioattivo delle particelle di zirconi e rubini nelle rocce dell´Himalaya per determinarne l´età. L´ammontare di uranio che è decaduto in torio e piombo indica che molte particelle si datano tra 450 e 500 milioni di anni or sono.

Il granito e lo scisto contenenti questi rubini si sono formati nel corso di una collisione tra l´India e quella che è attualmente l´Asia, suggerisce la ricerca. Le rocce sono state spinte fino a grandi profondità, dove l´intenso calore e pressione le hanno fuse e mutate.

Con il procedere della collisione, le montagne crescevano, spingendo alcune delle rocce di nuovo verso la superficie, sostiene il team. Da quel momento, tonnellate di sedimenti si sono staccati dalle montagne e posizionate sui loro fianchi. Gli zirconi in alcuni di questi antichi sedimenti sono solo poco più giovani dei rubini.

In un momento successivo alla collisione, sostiene la teoria, l´India spinse di nuovo indietro, Quindi, 55 milioni di anni or sono, ritornò ancora una volta verso l´Asia, e seguì un simile episodio di innalzamento. L´India si sta ancora muovendo verso nord, e l´Himalaya cresce di circa un centimetro all´anno molto rapidamente per gli standard geologici.

L´ipotesi di Gehrels corrisponde a certi dati ed è certamente plausibile, ma è difficile da testare, sottolinea Kip Hodges del Massachusetts Institute of Technology di Cambridge, che lavora sulla geologia dell´Himalaya. Molte delle faglie e delle strutture che potrebbero essersi formate in tempi precedenti, si sono riattivate nel corso della collisione più recente, rendendo difficile determinare cosa accadde e quando, ha spiegato.

"Hanno trovato alcune interessanti relazioni genetiche" ha dichiarato il geologo Paul Myrow del Colorado College di Colorado Springs. Ma il gruppo di Gehrels si è concentrato sul Nepal un lavoro molto più dettagliato si rende necessario su altre parti dell´Himalaya per riuscire a ricostruire quel che accadde effettivamente, ha dichiarato.

TAG: Geologia

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >