sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
28 Dicembre 2003 ARCHEOLOGIA
The Independent
Dissotterrato un vino di 8,000 anni
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Gli scienziati hanno scoperto il vino più antico della storia prodotto dai popoli dell´Età della Pietra circa 8, 000 anni or sono. La scoperta sposta indietro la storia del vino di parecchie centinaia di anni.

I ritrovamenti mostrano come gli uomini del Neolitico fossero impegnati ad "imbottigliare" e fare invecchiare deliberatamente il vino rosso - in Georgia, l´ex repubblica sovietica. Malgrado nessun vino liquido risalente al periodo sia giunto sino a noi, gli scienziati hanno individuato e testato residui di vino scoperti nella superficie interna di giare da conservazione di ceramica di 8000 anni di età.

Test biochimici sugli antichi contenitori mostrano che, anche tanto tempo addietro, si usava aggiungere sostanze antibatteriche per la preservazione del succo d´uva così che il vino risultante si sarebbe conservato per lunghi periodi dopo la fermentazione. Le sostanze utilizzate erano resine d´albero, che contengono componenti battericidi, ha dichiarato il professor Patrick McGovern del Museo dell´Università di Pennsylvania, lo scienziato a capo dello studio delle ceramiche del VI e V millennio a.C. Lo sviluppo della produzione delle ceramiche in Medio Oriente e nel Caucaso sembra aver giocato anch´esso un ruolo chiave nella produzione dei primi vini. I contenitori di ceramica erano in grado di preservare i vini molto meglio dei contenitori di gesso o pelle usati in precedenza. Il gesso era troppo poroso e reattivo, mentre le pelli degli animali o gli otri di cuoio non potevano essere usati per periodi troppo lunghi. Esami dei cocci hanno rivelato che la capacità di questi primi contenitori si aggirava attorno ai 5 litri.

Otto millenni or sono, il sito archeologico ove il vino è stato rinvenuto, Shulaveri in Georgia, era un insediamento densamente popolato. Indagini archeologiche hanno scoperto svariate abitazioni contenenti giare di vino.

E´ curioso rilevare che l´area si trova non lontano alla regione associata ad uno dei più famosi "bevitori" della storia, la figura biblica di Noè, il cui primo atto non-religioso dopo il diluvio fu l´impianto di una vigna.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >