sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
4 Dicembre 2003 ARCHEOLOGIA
People´s Daily Online
Le tecniche incisorie cinesi si datano al primo Neolitico
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Le tecniche di incisione cinesi potrebbero essere diverse migliaia di anni più antiche di quanto molti ritengono, perché emerge da un nuovo studio che gli antenati dei cinesi moderni incidevano le immagini su porcellana ed articoli di pietra all´inizio del Neolitico.

Gli archeologi basano questo nuovo assunto sui vasi di pietra e porcellana che hanno recentemente dissotterrato da un sito residenziale ben preservato nella contea di Yixian - provincia settentrionale cinese di Hebei, che si ritiene si datino a 7, 000 o 8, 000 anni or sono.

Hanno dissotterrato una fondazione rettangolare di una casa-cripta al sito e circa 200 pezzi di porcellana e articoli di pietra, inclusi utensili da cucina, coppe, giare e attrezzi.

"La maggior parte dei pezzi reca volti umani o altre immagini incise accuratamente" ha dichiarato un esperto dell´Istituto per la Tutela del Patrimonio Culturale della Provincia di Hebei.

Gli esperti hanno desunto dai pezzi dissotterrati che gli antichi cinesi usavano i contenitori di pietra anche dopo l´invenzione della porcellana.

Il sito di 20, 000 metri quadrati, a 12, 5 chilometri dalla sede della provincia, si ritiene si dati ai primi giorni dell´Era Neolitica, precedendo Cishan e Peiligang, due altri siti neolitici dissotterrati in passato nelle province di Hebei ed Henan.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >