sei in Home > Storia > News > Dettaglio News
5 Gennaio 2006 STORIA
physorg.com
GEOSCIENZIATI RISCOPRONO ANTICHI PORTI FENICI
tempo di lettura previsto 1 min. circa

La precisa ubicazione degli antichi porti di Tiro e Sidone, due delle principali città della Fenicia, ha attratto l´interesse degli studiosi e acceso il dibattito per secoli. Nuove ricerche rivelano che gli antichi bacini giacerebbero sotto gli insediamenti moderni e medievali.

Un sistema di sedimenti è stato individuato nelle profondità dei depositi costieri sotto le città e studiato usando tecniche geoscientifiche ad alta risoluzione per scoprire come, dove e quando si svilupparono i porti di Tiro e Sidone, dal tempo della loro fondazione nell´Età del Bronzo. In effetti, gli antichi bacini dei porti sono ricchi archivi geologici, pieni di informazioni relative all´impatto umano, alle storie di occupazione, all´evoluzione della costa nell´Olocene, e alle catastrofi naturali occorse.

Resti archeologici e organici databili offrono una cronologia per questi 8000 anni di storia antica. Le analisi identificano vari stadi nell´evoluzione del porto, dalle cale naturali inizialmente usate come rifugi durante l´Età del Bronzo, alle modifiche dell´ambiente per mano dell´uomo, a partire dal periodo fenicio attraverso i periodi ellenistico, romano e bizantino.

Dopo il VI ed il X secolo d.C. il collasso tettonico, gli impatti tsunamogenici ed il relativo declino commerciale indicano che i porti non furono più utilizzati, sprofondando gradualmente sotto strati di sedimenti costieri, e perduti fino ad oggi. Le nuove scoperte hanno implicazioni di lungo raggio per la comprensione dell´archeologia marittima fenicia, e chiedono a gran voce che si tutelino questi unici patrimoni culturali.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >