sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
14 Gennaio 2004 ARCHEOLOGIA
icBirmingham.co.uk
Oro Puro
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Un gruppo di esperti dell´Università di Birmingham ha scoperto quello che potrebbe essere uno dei più importanti siti archeologici degli ultimi 50 anni, nel letto di un fiume in Croazia.

Gli oggetti recuperati dal fiume includono più di 90 spade, uno stiletto da legionario comprensivo di fodero, più di 30 elmetti greco-illirici, e numerosi articoli di gioielleria, asce e punte di lancia.

Si ritiene che un grande numero di oggetti sia stato lanciato deliberatamente nel Fiume Cetina, probabilmente come offerta votiva agli dei.

Iniziali esami del sito indicano che i ritrovamenti coprono un periodo di storia dal 6, 000 a.C. in avanti.

Tra essi, 33 lungi tronchi, chiaramente visibili dalla riva del fiume, che mostrano evidenze di insediamenti del tardo Neolitico o l´Inizio dell´Età del Bronzo.

Il direttore del progetto, Dr Vincent Gaffney, direttore dell´Istituto di Archeologia e Antichità dell´università, descrive la scoperta come "quella che capita una volta nella vita di ogni archeologo.

"La maggior parte del sito della Valle del Cetina è sommersa dall´acqua, pertanto il livello di preservazione è eccezionale."

Sedimenti nella valle del fiume offrono inoltre una ricca copertura di documentazione ambientale per circa 10, 000 anni, un´enorme finestra sulla vita di tutti i giorni dei popoli che vi abitarono.

Il Gruppo dell´Università di Birmingham tornerà al sito nel mese di maggio per condurre esami più approfonditi.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >