sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
6 Giugno 2002 ARCHEOLOGIA
pravda.ru
Una mappa in 3-d della terra creata 120 milioni di anni fa
tempo di lettura previsto 3 min. circa

Il 6 giugno alle ore 4:00 a.m. (ora di Mosca) il sito PRAVDA.ru terrà una conferenza stampa on-line con il Dottore di Scienze fisiche e Matematiche Alexander CHUVYROV. Il professore della Bashkir State University ha trovato inconfutabili evidenze dell´esistenza di un´antica, altamente sviluppata civiltà sugli Urali. Il suo ritrovamento consiste in un´imponente lastra, la cui età è stimata attorno ai 120 milioni di anni.

"Il nostro argomento di ricerca riguarda la possibile migrazione di antiche popolazioni cinesi versi i territori della moderna Russia: Siberia e Urali. Abbiamo scoperto lettere sulle rocce scritte in antico cinese circa 3000 anni or sono. Nel corso della nostra ricerca negli archivi della regione, chiamata Ufa, abbiamo scoperto appunti risalenti alla fine del XVIII secolo riguardo 200 insolite antiche lastre di pietra. La nostra idea era che queste lastre fossero in qualche modo connesse ai migranti cinesi.

Così ci siamo posti alla ricerca di un´antica civiltà del passato, ma molto più vicina a noi. Non ci aspettavamo di trovare niente più che geroglifici o pitture con un mammut in corsa o una caccia al cervo, tipiche di quel periodo. Sono state organizzate sei spedizioni, ed il 28 luglio 1999, circa a 1.06 metri sottoterra, abbiamo trovato la lastra ora chiamata "Dashkin kamen" ("kamen" significa pietra in russo). Essa ha una taglia rilevante; circa 1, 5 metri in altezza e più di 1 metro di larghezza, oltre a 16cm di spessore. Pesa più di una tonnellata. Secondo l´opinione degli scienziati che l´hanno esaminata, è un rilievo, una mappa in 3-D.

Eravamo assolutamente felici; credevamo di avere trovato un artefatto di più di 2000 anni or sono. La lastra stessa è artificiale. E´stata creata mediante sovrapposizioni in tre strati di uno speciale cemento; il terzo strato è ricoperto di porcellana bianca. Si può anche notare che il rilievo sulla lastra non è stato inciso manualmente con qualche tipo di scalpello. E´ evidente che è stato realizzato con qualche strumento che potremmo definire meccanico.

Sulla lastra è stata rappresentata una regione compresa tra l´Ufa fino alla città di Salavat. Le colline dell´Ufa sono sembrate molto familiari da un lato. Dall´altro vi sono significative differenze, in primo luogo, ampi canyon: una spaccatura nella crosta terrestre compresa dall´attuale regione di Ufa fino all´attuale città di Sterlitomak. Si nota un fiume profondo circa 2-3 km e ampio 3-4.

Nonostante l´apparente discrepanza coi dati a nostra disposizione, questa spaccatura è uno dei punti principali della nostra teoria. Abbiamo condotto analisi geologiche ed è stata trovata traccia della sua esistenza esattamente nel luogo indicato dalla mappa.

Le placche tettoniche provenienti da est impattarono per circa 10-15 km verso ovest in quel punto. Possiamo assumere che, ora, il fiume Urshak, si trovi esattamente ove un tempo vi era il canyon.

Vi sono non solo fiumi, ma due sistemi di canali ampi fino a 500m metri e per una lunghezza totale di 12.000 km. L´intero sistema ideologico incluse 12 argini ampi circa 300-500 metri, lunghi 10 km e profondi 2-3. Rendono possibile convogliare l´acqua da ogni lato in ogni canale. Circa 1000 trilioni di metri cubi di terreno furono sposatati per creare un sistema simile.

A.N.Chuvyrov

Specially for PRAVDA.Ru

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >