sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
13 Febbraio 2002 ARCHEOLOGIA
Ananova
Vino di 2500 anni scoperto in un relitto
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Centinaia di litri di vino, risalente al 500 d.C. sono state scoperte all´interno di un relitto sommerso, in una locazione segreta a largo delle coste del sud della Francia.

Il vino italiano è contenuto in 800 anfore di terracotta, vasi destinati a contenere e conservare il vino.

Anche se mantiene ancora una certa gradazione alcolica, gli esperti sostengono non possa essere bevuto.

"E´ una quantità di vino fenomenale, per essere stata trasportata da una sola nave in quel periodo" riferisce al Daily Express Luc Long, dal dipartimento Francese per le Ricerche Archeologiche Sottomarine.

"Il vino era solitamente riservato ai membri delle classi sociali più elevate, e ai principi Celtici, ed era scambiato con metalli. Qui si trova una quantità di vino sufficiente per ubriacare un gran numero di persone.

"Ogni anfora contiene tra 26 e 37 litri di vino. Le anfore stesse sono incredibilmente rare."

Si ritiene che il relitto, individuato alla profondità di 65 piedi a largo della costa di Marsiglia, fosse un vascello da trasporto Etrusco che naufragò mentre navigava dalla Toscana alla Costa del Mediterraneo Francese.

Il Dottor Long ha aggiunto: "E´ senza dubbio la più antica nave mai trovata e ci offrirà nuovi elementi riguardo la tecnica di costruzione di quel tempo"

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >