sei in Home > Scienza > News > Dettaglio News
30 Marzo 2004 SCIENZA
BBC News online
Nuova vita per i Marmi di Elgin?
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 3 min. circa

Una delle più grandi opere d´arte di tutti i tempi è sparsa in frammenti attraverso l´Europa. Ma vi è ora un modo per vedere tutte le sculture sopravvissute del Partenone insieme per la prima volta: una ricostruzione virtuale.

Sono ancora magnifiche a circa 2, 500 anni dalla loro incisione, ma le sculture del Partenone sono un po´ come fantasmi tristi pallidi, scheggiati, per metà perduta e sparsa per i continenti.

I frammenti si trovano in dieci diversi musei di otto paesi. I Greci speravano di poterli riunire in un museo costruito per l´occasione, poco distante dalle rovine del tempio una volta ornato da questi fregi.

Ma il British Museum, custode dei Marmi di Elgin, che sono stati prelevati dal Partenone circa 200 anni or sono è riluttante a lasciare che questo pezzo di enorme pregio si allontani. L´argomento è che la metà delle sculture del Partenone sono ormai perdute per sempre, e che il resto è ormai così sparso e danneggiato che non sarà più possibile ricreare l´insieme. La soluzione migliore sarebbe pertanto una ricostruzione computerizzata, che darebbe un senso più completo di come l´insieme dovesse apparire una volta.

L´Istituto per le Tecnologie Creative dell´Università della California meridionale è al lavoro su questo progetto. Ha prodotto 152 modelli ad alta risoluzione delle sculture e ricavato le relative immagini che mostrano ognuna nella sua posizione originale.

Il lavoro è cominciato mediante uno schema di separazione per scansionare al laser ogni pezzo delle sculture, presso il centro di conservazione del Museo di Liverpool. Il direttore del dipartimento della scultura, John Larson, spera di usare le scansioni per creare riproduzioni di marmo.

NARRAZIONI NELLA PIETRA

Tutti i musei che ospitano parte delle sculture hanno prestato la propria disponibilità a collaborare al progetto, malgrado non sia chiaro se il Ministro Greco della Cultura vi vorrà prendere parte.

Il lavoro implica la possibilità di combinare i dati dai pezzi sopravvissuti, parti di frammenti che sono stati distrutti, e ricostruzioni degli esperti di quelle porzioni che sono sparite.

Si spera che un giorno tutti i 160 metri dei bassorilievi, che mostrano dettagli assolutamente realistici di uomini, donne cavalli e degli animali sacrificali che prendevano parte all´annuale processione ateniese, possano essere ricreati in immagini o in riproduzioni a tre dimensioni.

Potrebbero anche essere riprodotti i frontoni e metopi (vignette di pietra ritraenti battaglie mitologiche) e anche a colori, perché si ritiene che i Greci facessero vibrante uso della pittura nelle loro opere d´arte.

Nella realtà virtuale sarebbero aggiunti anche gli accessori di metallo fermagli, armi, ornamenti che una volta abbellivano gli originali.

PEZZO DA MUSEO

Vedere le sculture è come trovate una fotografia di popoli perduti da tempo, ma che sono ancora capaci di influenzare la nostra arte, letteratura e democrazia.

Ma dove sarebbe ospitata una simile ricostruzione di questo tesoro del mondo antico?

Nessuna decisione è stata ancora presa al riguardo, se le copie siano esse virtuali o in 3d saranno messe direttamente a disposizione del British Museum, o solo qualora le richieste della Grecia per il ritorno delle pietre dovessero avere successo.

E´ stata lanciata una nuova campagna per il ritorno dei Marmi di Elgin ad Atene. I greci si sono offerti di accettare le sculture da Londra come un prestito, che quindi accantonerebbe per il momento la questione della proprietà ma il British Museum è riluttante ad accettare.

Il direttore del Museo Neil MacGregor ha dichiarato che non vi è necessità di discutere su cosa si potrebbe fare se i Marmi dovessero tornare in Grecia semplicemente perché non vi torneranno. "Il British Museum è il migliore luogo possibile per la mostra delle sculture del Partenone."

Dovunque finiranno, la moderna tecnologia ha giocato il suo ruolo nel fare rivivere il genio artistico degli antichi. Le sculture hanno ispirato gli amanti dell´arte e le civiltà per secoli.

Ora, potrebbe essere sul punto di iniziare una nuova fase della loro influenza.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >