sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
29 Agosto 2003 ARCHEOLOGIA
IOL News
Il leggendario oro dell´Afghanistan finalmente ritrovato
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Kabul - Il leggendario tesoro risalente a 2000 anni or sono di Tillya Tepe Bactrian è finalmente al sicuro dopo essere stato nascosto nel caveau di una banca per gli ultimi 14 anni, ha dichiarato il Presidente Hamid Karzai.

La collezione senza prezzo di ornamenti d´oro databile a circa 2000 anni or sono, è stata conservata al sicuro nella camera blindata di un palazzo presidenziale nel corso di tutta la guerra civile e del regime dei talebani.

"Fortunatamente l´oro esiste. Abbiamo aperto le casse e lo abbiamo visto" ha dichiarato Garzai ai giornalisti pochi minuti dopo la prima apertura della camera blindata in più di dieci anni.

"Tutto è al sicuro, ed al suo posto... E voglia il Cielo che il nostro tesoro diventi più grande di quanto non sia adesso."

Il ministro delle finanze Ashraf Ghani, il governatore della banca centrale Anwar Ul-haq Ahady, il ministro della giustizia Abdul Rahim Karimi ed altri esperti stanno ispezionando il tesoro prima di ri-sigillarlo e custodirlo in luogo segretissimo, ha dichiarato.

Molte delle ricchezze culturali dell´Afghanistan sono andate distrutte o saccheggiate nel corso della guerra civile dal 1992 al 1996 e sotto il regime talebani, che notoriamente distrusse le antiche statue dei Buddha nella valle di Bamiyan nell´Afghanistan centrale.

Ghani ha dichiarato che la camera blindata non era stata aperta in più di 14 anni, a dispetto degli sforzi dei Talebani per costringere il personale a rivelare il codice segreto d´accesso.

"L´ultima volta abbiamo avuto delle difficoltà ad aprire la camera interna poiché i Talebani avevano tentato di aprirla, ma lo staff della banca aveva, molto coraggiosamente, bloccato il codice. Sono stati picchiati fino a perdere i sensi... ma hanno resistito e non lo hanno rivelato" ha dichiarato.

La collezione è stata dissotterrata nel nord dell´Afghanistan nel 1978 nel corso di scavi di antichi tumuli funerari dall´archeologo russo-greco Victor Sariyannidis, proprio prima dell´invasione russa.

Le tombe presso Sheberghan contenevano circa 20 000 oggetti, incluse monete d´oro e gioielleria. L´Afghanistan del nord del giorno presente era un tempo il regno di Bactria, che fu conquistato da Alessandro Magno nel 327 a.C.

I successori greco-bactriani di Alessandro regnarono nell´area per circa 200 anni.

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >