sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
1 Agosto 2003 ARCHEOLOGIA
The Age.com
Gli archeologi scoprono un insediamento di 12000 anni or sono
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Gli archeologi israeliani hanno scoperto un insediamento neolitico ad ovest di Gerusalemme, che si ritiene sia il più esteso del periodo mai scoperto in Terra Santa.

L´insediamento, situato a Motza, 5 km ad ovest di Gerusalemme, era dimora per circa 2000 persone e si data al 9500 a.C., ha dichiarato Hammadid Khalife, capo del gruppo archeologico.

"Abbiamo scoperto un vero tesoro al sito, con 58 lame di selce, trovate insieme, che al tempo servivano come una sorta di moneta di scambio. Le pietre provengono probabilmente dal nord della Siria" ha dichiarato Khalife.

Una scoperta simile era stata effettuata in Siria da un gruppo di archeologi francesi tre anni fa, presso Jerat al-Ahmar.

Lo scavo, iniziato tre mesi or sono, è stato organizzato dal dipartimento per le antichità Israeliano.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >