sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
10 Ottobre 2001 ARCHEOLOGIA
Ananova
Il "rossetto" dell´Età della Pietra
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Gli scienziati ritengono che il make-up dell´Età della Pietra trovate nelle grotte del sud Africa potrebbe essere stato usato come richiamo sessuale.

Si ritiene che questa roccia rosa fosse il "rossetto" di 70.000 anni fa, e sarebbe la prima testimonianza al mondo dello sviluppo del simbolismo nella cultura umana.

Alcuni antropologi ritengono che il colore fosse usato dalle femmine per dire agli uomini che non avrebbero avuto un incontro sessuale fino a quando non avessero procurato cibo.

La roccia è stata trovata nelle Grotte di Blombos, vicino alla costa con altri grumi simili di pigmento. L´ocra rosso-rosa mostra graffi sulla sua superficie.

Ciò potrebbe significare che gli uomini stessero sviluppando una società organizzata, mediante forme di comunicazione innovative, comprendenti segnali, simboli e rituali.

La teoria è basata sull´idea proposta da Chris Knight, della East London University, e ora sviluppata da Camilla Power, dell´University College di Londra.

Secondo il New Scientist, simili rituali celebrativi dell´inizio della pubertà esistono ancora in alcune società tradizionali.

La Power ritiene che l´apparire dell´antica ocra rossa a quel tempo sia culturalmente molto significativa.

Riferisce:" Improvvisamente la gente ebbe l´impulso di dipingere il suo corpo. Bene, perché? La spiegazione darwiniana è l´unica al mondo che possa giustificare il perché l´ocra sia qui".

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >