sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
9 Febbraio 2005 ARCHEOLOGIA
artdaily.com
NUOVE LINEE GUIDA PER IL TRATTAMENTO DEI RESTI UMANI
tempo di lettura previsto 2 min. circa

LONDRA Archeologi, imprenditori edili, membri del clero, staff dei musei, organizzazioni ecclesiastiche e scienziati beneficeranno di un nuovo impianto di linee guida che stabilisce, per la prima volta in Inghilterra, gli standard per il trattamento dei resti umani, prelevati dai siti cristiani.

Il documento "Guida per la migliore pratica del trattamento dei resti umani, scavati in siti sepolcrali Cristiani in Inghilterra" sarà pubblicato dall´English Heritage in collaborazione con la Chiesa d´Inghilterra. Si tratta del prodotto di tre anni di lavoro, da parte di un gruppo formato da esperti da entrambe le organizzazioni.

Il rapporto descrive l´attuale contesto legale per il trattamento dei resti umani, e colloca raccomandazioni in seno a questo quadro. Considera gli argomenti sotto il profilo etico e religioso, gli atteggiamenti pubblici, il valore ed il beneficio dei resti umani per lo studio scientifico, e riconosce la necessità di un approccio sensibile e bilanciato. Le essenziali raccomandazioni per la migliore pratica si articolano su cinque punti chiave: scoperta dei seppellimenti; costruzioni in territori sepolcrali; scavi esplorativi; scavo, studio e pubblicazione; ri-seppellimento e deposizione.

Il Gruppo di Lavoro comprende che i seppellimenti non dovrebbero mai essere disturbati senza una buona causa, ma riconosce che le richieste del mondo moderno spesso implicano che sia necessario farlo, specie in vista di operazioni si costruzione e per lo sviluppo delle aree urbane. Il Gruppo enfatizza che i resti umani dovrebbero essere sempre trattati con rispetto e dignità.

Malgrado molti resti umani riscoperti archeologicamente siano di identità sconosciuta, si comprende che quando ai resti possa invece essere attribuita un´identità personale, ai discendenti viventi, se conosciuti, debba essere accordato diritto di intervento, riguardo alle decisioni concernenti il loro trattamento.

Un´altra area coperta dalle linee guida investe le pratiche di ri-seppellimento dei resti umani già scavati. Vi possono essere istanze quando, dal punto di vista scientifico, è auspicabile che una raccolta di materiale scheletrico sia resa accessibile alla ricerca. Ma qualora altre parti con interessi legittimi, come la chiesa o membri del pubblico locale, desiderino che i resti siano trasportati in suolo consacrato, una possibile soluzione sarà la deposizione dei resti in cripte in disuso, o in chiese dismesse.