sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
18 Gennaio 2015 PALEONTOLOGIA
http://tycho1x4x9.blogspot.it
I SAPIENS NON ERANO PIU' EVOLUTI DEI NEANDERTHALIANI
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Un strumento multiuso in osso risalente al periodo dei Neanderthal è stato scoperto dai ricercatori dell'Università di Montreal, mettendo in discussione la nostra attuale comprensione dell'evoluzione del comportamento umano. E' stato trovato in un sito archeologico in Francia.

"Questa è la prima volta che viene scoperto uno strumento di osso multiuso di questo periodo. Ciò dimostra che i Neanderthal erano in grado di comprendere le proprietà meccaniche dell'osso e sapevano come usarlo per fare strumenti, capacità di solito attribuita alla nostra specie, Homo sapiens", ha detto Luc Doyon del dipartimento dell'università di Antropologia, che ha partecipato agli scavi. I Neanderthal hanno vissuto in Europa e in Asia occidentale nel Medio Paleolitico da circa 250.000 a 28.000 anni fa.

Homo sapiens è il termine scientifico per l'uomo moderno. La produzione di strumenti in osso da parte dei Neanderthal è aperta al dibattito. Per gran parte del ventesimo secolo, gli esperti preistorici erano riluttanti a riconoscere la capacità di questa specie di incorporare materiali come l'osso nel loro know-how tecnologico e allo stesso modo la loro capacità di padroneggiare le tecniche necessarie per lavorare l'osso. Tuttavia, negli ultimi due decenni, molti indizi indicano l'utilizzo da parte dei Neanderthal di materiali duri come le ossa di animali. "La nostra scoperta è un ulteriore indicatore di questa capacità anche nei Neanderthal e aiuta mettere in discussione la visione lineare dell'evoluzione del comportamento umano", ha detto Doyon.

Lo strumento in questione è stato scoperto nel giugno 2014 durante gli scavi annuali presso la Grotte du Bison ad Arcy-sur-Cure in Borgogna, in Francia. Estremamente ben conservato, lo strumento viene dal femore sinistro di una renna adulta e la sua età è stimata tra 55.000 e 60.000 anni fa. I segni osservati su di esso ci permettono di tracciare la sua storia. L'ottenimento delle ossa per la fabbricazione di strumenti non era la motivazione primaria per la caccia dei Neanderthal - soprattutto cacciavano per ottenere la ricchezza di energia fornita da carne e midollo. La prova della macellazione di carne e e frattura di ossa frattura per estrarne il midollo sono evidenti sullo strumento. Segni di percussione suggeriscono l'uso del frammento osseo per intagliare e affilare i bordi taglienti degli utensili di pietra. Infine, scheggiature e una lucidatura significativa mostrano l'uso dell'osso come raschietto.

"La presenza di questo strumento in un contesto in cui gli strumenti di pietra sono abbondanti suggerisce una scelta opportunistica del frammento dell'osso e la sua modifica intenzionale in uno strumento da parte dei Neanderthal", ha detto Doyon. "Si è pensato a lungo che prima dell'Homo sapiens, altre specie non hanno avuto la capacità cognitiva di produrre questo tipo di artefatto. Questa scoperta riduce il divario presunto tra le due specie e ci impedisce di dire che era tecnicamente superiore alle altre."


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >