sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
14 Aprile 2014 ARCHEOLOGIA
ilfattostorico.com
MUMMIA DI 1300 ANNI TATUATA CON L'ARCANGELO MICHELE
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Un tatuaggio cristiano è stato scoperto sulla coscia interna di una donna mummificata in Sudan. Alcune nuove immagini pubblicate dal British Museum mostrano l'antico inchiostro, che risale a 1.300 anni fa.

Il corpo era stato scoperto durante un recente scavo archeologico nel nord del Sudan, lungo le rive del Nilo. Le scansioni TC hanno permesso ai ricercatori di sbirciare sotto la pelle della donna e guardare le sue ossa, mentre le immagini a infrarossi hanno mostrato più chiaramente il tatuaggio.I ricercatori del British Museum hanno interpretato il tatuaggio come un monogramma col nome dell'arcangelo Michele, mettendo insieme le antiche lettere greche per 'Michele' (M-I-X-A-H-A). Gli archeologi avevano trovato in precedenza questo simbolo nei mosaici e nei manufatti delle chiese, ma mai finora sulla carne umana.

Il curatore Daniel Antoine ha riferito che si tratta di un "ritrovamento molto raro", la prima prova diretta di un tatuaggio di quel periodo. Antoine non sa però per certo quale fosse lo scopo del tatuaggio, ma l'ipotesi è che fosse una protezione per la donna.

La mummia andrà in mostra al British Museum nell'ambito dell'espozione "Ancient Lives: New Discoveries".


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >