sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
1 Maggio 2003 ARCHEOLOGIA
The scotman
Ricreati al computer siti storici in cerca di risposte sul mistero delle incisioni rupestri
tempo di lettura previsto 3 min. circa

Immagini tridimensionali computerizzate di vita di 5000 anni fa, sono state create per aiutare gli archeologi a decifrare i misteriosi segni sulle rocce al sito storico dell´antica capitale della Scozia.

La ricostruzione effettuata mediante la realtà virtuale di centinaia di luoghi attorno Kilmartin, nell´Argyll, si spera potrà gettare nuova luce sul mistero, ancora irrisolto, delle incisioni dette "cup and ring".

Il progetto, della Warwick University, è anche finalizzato a migliorare la conoscenza di siti chiave come Dunadd, una collina fortificata che fu la capitale ella Scozia dal VI al IX secolo.

Pietre erette, circoli di pietra, croci celtiche e pietre tombali nell´area, considerata la più ricca di reperti storici di tutta la Scozia, sono state incluse nella dettagliata ricostruzione che comprende più di 300 monumenti.

Il Gruppo di ricerca della Warwick University per le elaborazioni elettroniche in 3D, sta costruendo le immagini usando informazioni da scavi del passato, che includono campioni di polline che mostrano l´estensione della vegetazione (alberi e arbusti) esistente nel passato.

Il polline, recuperato dai ricercatori della Stirling University, mostra che l´area era coperta da centinaia di querce.

I tecnici del laboratorio sperano che le ricostruzioni pongano le incisioni nel più vasto contesto del panorama, per mostrare in che modo l´arte si relazionasse al suo immediato circondario migliaia di anni or sono.

Hanno anche mostrato come la vegetazione ed il paesaggio siano cambiati nel corso del tempo.

Le immagini sono anche state usate per creare giochi computerizzati per mettere il pubblico in condizione di visualizzare come l´area dovesse sembrare a quei tempi.

Martin Blazeby, un designer multimediale presso il laboratorio elettronico, ha dichiarato: "Non facciamo altro che digitalizzare informazioni che si trovano già sul territorio. Quando avremo completato il progetto, gli archeologi saranno in grado di controllare le immagini per cogliere similitudini e differenze.

"Non sappiamo perché venissero realizzati i segni "cup and ring", ma potrebbero essere un tipo di codice o descrizioni delle costellazioni.

"Il software della realtà virtuale è stato usato per la realizzazione di videogame a scopo ludico, ma ora si sta rivelando uno strumento concreto per trasformare il modo di imparare nuove informazioni sulla nostra storia.

"Questo nuovo materiale, a disposizione nelle mostre ai musei, ha il notevole potenziale di riportare in vita l´antico patrimonio storico e culturale scozzese".

Dunadd fu creata dagli scozzesi emigrati dall´Irlanda, e fu uno dei centri del Regno di Dalriada, perduto da tempo.

Gli scozzesi si mossero per strappare la Scozia sud-orientale ai Pitti nel IX secolo.

La collina fortificata a Dunadd, a nord di Lochgilphead, è il luogo in cui si ritiene si trovasse la Pietra del Destino prima di essere rimossa e portata a Scone nel Perthshire.

Il gioco computerizzato ha usato i risultati degli scavi archeologici al sito, per consentire ai visitatori di sperimentare una visione panoramica e navigare nell´area, seguendo i progressi degli antichi abitatori.

Una precedente ricerca condotta dal Dr Ewan Campbell della Glasgow University aveva mostrato come i re scozzesi di quell´era avessero uno stile di vita sofisticato, deducendolo dai frutti del commercio internazionale, che avevano ad oggetto l´importazione di erbe e costosi tessuti per la realizzazione di indumenti.

Coilin Shafer, il direttore del Museo della Kilmartin House, dove sarà esposta la ricostruzione computerizzata, ha dichiarato: "Questo progetto interpreta gli antichi siti analizzando la situazione del paesaggio; ricostruisce la storia della vegetazione presso siti di arte rupestre, e mostra come ciò influenzò la configurazione del sito.

"La computer graphic sta già contribuendo a cambiare le idee di accademici, storici, architetti, insegnanti e studenti."


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >