sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
17 Ottobre 2013 PALEONTOLOGIA
AGI News On
cacciatori e agricoltori hanno convissuto 2mila anni
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Nuove analisi di isotopi e materiale genetico da alcuni siti archeologici tedeschi sta gettando luce sui cambiamenti genetici che si sono verificati prima dell'origine delle moderne popolazioni europee. Questi studi forniscono suggerimenti sui percorsi di migrazione umani durante la transizione dall semplice ricerca di cibo all'agricoltura in Europa Centrale, e accennano a come i cacciatori raccoglitori hanno continuato nelle loro modalita' di ricerca di cibo anche dopo che l'agricoltura si era ormai sviluppata.

Nel primo di due studi che compare sulla rivista Science, gli scienziati dell'Universita' Johannes Gutenberg di Mainz, Germania, documentano quattro eventi chiave che si sono verificati fra il Neolitico e la prima eta' del Bronzo, fra il 5.500 e 1550 avanti Cristo (quando gli europei stavano passando dalla caccia e la raccolta all'agricoltura e la metallurgia.

Analizzando il Dna mitocondriale di 364 individui della regione tedesca del Mitelelbe-Saale, gli studiosi hanno compreso che i cacciatori-raccoglitori del Mesolitico sono stati rimpiazzati dagli agricoltori del Neolitico che hanno dominato per 2500 anni seguendo l'introduzione dell'agricoltura in queste regioni dal Vicino Oriente, dall'Anatolia e dal Caucaso.

Successivamente, la regione ha vissuto uno scambio di materiale genetico con i cacciatori-raccoglitori dalla Scandinavia, suggerendo che i centro-europei hanno interagito con cacciatori raccoglitori del nord e condiviso le loro conoscenze. I ricercatori descrivono anche due successivi eventi nel tardo Neolitico in cui il genoma e' associato con abitudini agricole che si muovono nella regione dell'est e dall'ovest, rispettivamente.

Sulla base della composizione genetica del tardo Neolitico, il mix risultate di persone da queste successive ondate migratorie e scambi genetici e' quello che ha portato probabilmente ai progenitori del moderno genoma. Il secondo studio, sempre della stessa universita', dimostra che la cultura dei cacciatori-raccoglitori ha resistito accanto a quella dell'agricoltura per circa 2 mila anni dopo l'introduzione dell'agricoltura nella regione. Gli scienziati lo hanno capito dal sequenziamento del genoma mitocondriale di 25 individui dell'antico sito archeologico Blatterhole di Hagen, Germania e analizzato zolto, azoto e isotopi di carbpnio contenuti nei campioni di denti e ossa. I dati indicano che le due culture, cacciatori-raccoglitori e agricoltori, hanno convissuto per circa 2mila anni senza praticamente incrociarsi mai.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >