sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
17 Luglio 2013 ARCHEOLOGIA
The Guardian
RETRODATATA DI 1400 ANNI LA NASCITA DELLA LINGUA CINESE (oltre 5000 anni)
FOTOGALLERY
Un ascia di pietra da vicino al sito reliquie Zhuangqiao, nella Cina orientale, mostra una forma recentemente scoperta di scrittura primitiva
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Iscrizioni primitive ( scoperte a Shanghai) risalenti a circa 5.000 anni retrodatano di circa 1.400 anni la più antica scritta in lingua cinese

Studiosi cinesi sono divisi sul fatto se le marcature, trovate su manufatti in alcune reliquie, siano parole o qualcosa di più semplice. Ma credono che la scoperta farà luce sulle origini della lingua e della cultura cinese.

La più antica scrittura del mondo si crede sia quella Mesopotamia (oggi Iraq), che risale a poco più di 5.000 anni. Si ritiene che i caratteri cinesi siano stati sviluppati in modo indipendente.

Le iscrizioni cinesi sono stati trovati su più di 200 pezzi scavati dal sito neolitico di Liangzhu. I pezzi sono migliaia di frammenti di ceramica, pietra, giada, legno, avorio e osso scavati dal sito tra il 2003 e il 2006.

Studiosi cinesi, di archeologia e scrittura antica, si sono incontrati lo scorso fine settimana nella provincia di Zhejiang per discutere il ritrovamento, trovano che le iscrizioni non hanno indicato un sistema di scrittura sviluppato. Tuttavia Xu ha detto che non c'era evidenza di parole sui due pezzi di asce di pietra.

Uno dei pezzi ha sei forme di parole come legate insieme e assomiglia a una breve frase.

"Sono diversi dai simboli che abbiamo visto in passato su manufatti", ha detto Xu. "Le forme, e il fatto che essi sono in un modello di frase simile, indicano che sono espressioni di un significato."

I sei personaggi sono disposti in linea, e tre ricordano il carattere cinese moderno per gli esseri umani. Ogni forma ha 2-5 segni.

Cao Jinyan, studioso di antica scrittura a Zhejiang University ha detto che i segni devono essere considerati come geroglifici.

"Se si guarda alla composizione, si vedrà che sono qualcosa in più di simboli."

Ma Liu Zhao, un archeologo della Fudan University di Shanghai, ha suggerito che non c'era materiale sufficiente per una conclusione. "Io non credo che dovrebbero essere considerati per iscritto dal definizione più rigorosa. Non abbiamo abbastanza materiale da definire lo stadio di tali contrassegni nella storia delle scritture antiche."

Per ora gli studiosi cinesi, definiscono questi segni rinvenuti come una scrittura primitiva, un termine vago che suggerisce che sono una via di mezzo tra simboli e parole.

La più antica scrittura conosciuta cinese è stato trovato su ossa di animali (conosciuti come ossa oracolari) risalenti a 3.600 anni fa, al tempo della dinastia Shang.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >