sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
27 Aprile 2013 ARCHEOLOGIA
Al Ahram
SCOPERTA IN EGITTO UN'AREA INDUSTRIALE GRECO-ROMANA
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Una missione di scavo egiziana finanziata da parte del Ministero di Stato per le Antichità (MSA) ha scoperto Giovedi scorso un'area industriale completa che può essere datata al periodo greco-romano.

La scoperta è stata trovata durante gli scavi di routine presso il sito archeologico di Tell Abu-Seifi, situata ad est del Canale di Suez e il sud di Qantara Oriente.

L'area industriale comprende una serie di manufatti in argilla e statue di bronzo, vasi, pentole e padelle, nonché un insieme di edifici amministrative, gallerie di negozi e tutta una zona residenziale. Sono state anche rinvenute anfore importate dal sud-italia.

"Si tratta di una scoperta molto importante che mette in evidenza un intenso rapporto economico e commerciale dell'Egitto con i paesi vicini del Mar Mediterraneo, " ha detto il ministro dell'MSA Mohamed Ibrahim. Ha aggiunto che questo ritrovamento dà anche un'idea completa della vita quotidiana delle maestranze egiziane.

Da parte sua, Mohamed Abdel Maqsoud, responsabile della missione di scavo, ha sottolineato che tra gli oggetti appena scoperti è risultata molto importante un'incisione romana che fornisce informazioni dettagliate sulla importanza militare di Tell Abu-Seifi e le divisioni dell'esercito in questo settore.

Abu-Seifi è uno dei più importanti siti militari storici dell'Egitto sul Nilo, dove si trovano tre castelli militari tolemaica e romana.

Il sito archeologico di Tell Abu-Seifi si trova sulla porta orientale dell'Egitto, dove un tempo si trovava un grande gruppo militare.

L'incisione appena scoperta mostra come e dove i soldati sono stati divisi e distribuiti in luoghi diversi all'interno dei castelli, ha spiegato.

Una collezione di monete di bronzo risalenti alle ere del re Tolomeo II e IV sono stati anche rinvenuti statue in terracotta del dio della guerra Bes.

Questa scoperta è avvenuta nell'ambito di scavi di routine lungo il Nilo Belozi ramo, che è ormai inesistente, per scoprire l'Horus (Strada Militare Antica) attraverso la quale il Re Ahmose espulse gli Hyksos.

Abdel Maqsoud ha sottolineato che l' MSA ha applicato un nuovo sistema di formazione per giovani archeologi e circa 200 hanno aderito alla missione di scavo per la loro formazione in scavi e restauri.

Fino ad ora, la nostra missione è allenato 600 archeologi in cinque anni, ha concluso Abdel Maqsoud.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >