sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
16 Marzo 2013 ARCHEOLOGIA
http://www.adnkronos.com
SCOPERTA LA TOMBA DI UNA CANTANTE DI 3000 ANNI NELLA VALLE DEI RE
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Nella Valle dei Re e' stata scoperta la tomba di una cantante della corte dei faraoni, vissuta oltre tremila anni fa, al tempo della XXII dinastia. E' una delle scoperte piu' importanti avvenute in Egitto negli ultimi decenni: non hanno dubbi gli archeologi dell'Universita' svizzera di Basilea impegnati nella Valle dei Re, dove ha sede la celebre necropoli sulla riva occidentale del Nilo.

Laddove, durante il Nuovo Regno (1550-1075 a.C.), trovarono riposo faraoni e aristocratici, questa volta i riflettori si sono accesi su una donna. A otto metri di profondita', il rinvenimento di una porta sigillata con enormi pietre celava una tomba e una storia ancora tutta da raccontare. La piccola camera custodiva un sarcofago intatto, scolpito in legno di sicomoro e decorato con svariati geroglifici di colore giallo.

''Dopo aver tradotto l'iscrizione - afferma l'archeologa svizzera Susanne Bickel alla rivista 'Archeologia Viva' - siamo rimasti senza parole. La tomba apparteneva a Nehemes Bastet, una donna di classe agiata che aveva la qualifica di 'Cantante di Amon', vissuta intorno alla meta' del IX sec. a.C., al tempo della XXII dinastia. Uno status assolutamente rispettabile dato che, assieme ad altre eleganti e ricche signore dell'epoca, le era stato concesso l'onore di intonare canti durante le celebrazioni di una delle principali divinita' egizie''.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >