sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
27 Gennaio 2002 ARCHEOLOGIA
Ananova
Ufficiali etiopici arrivano in Scozia per recuperare un´incisione sacra
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Una delegazione di sacerdoti ed ufficiali etiopi è arrivata in Scozia per recuperare un´incisione sacra rubata al loro paese nel IXX secolo.

La tavola di legno, conosciuta come Tabot, fu prelevata dai soldati inglesi nel corso di una sanguinosa battaglia in Etiopia nel 1868. La delegazione ha incontrato le rappresentative del Parlamento Scozzese ed il Vescovo di Edinburgo, il Reverendo Brain Smith.

Il Tabot era stato acquistato da un ufficiale che la portò alla Chiesa Episcopale di San Giovanni Evangelista ad Edinburgo, dove essa è stata recentemente ritrovata in un armadio dal reverendo John McLuckie.

Il Tabot, che rappresenta l´Arca dell´Alleanza, verrà restituita a seguito di un servizio solenne presso la Chiesa di San Giovanni la prossima domenica.

"Sono felice che la delegazione sia arrivata e aspettiamo con ansia di poter celebrare la cerimonia e avere così l´opportunità di rendere il Tabot" ha riferito il reverendo McLuckie.

"Il tesoro fu sottratto con violenza e trovo sia giusto per gli Etiopi riaverlo indietro in quanto rappresenta una parte molto significativa del loro patrimonio culturale" ha aggiunto.

L´incisione fu presa insieme ad altri artefatti religiosi e oro quando le truppe inglesi assaltarono la fortezza dell´Imperatore Teodoro II a Maqdala nel 1868, nel tentativo di liberare alcuni prigionieri inglesi.

McLuckie l´ha ritrovata in ottobre all´interno di una malandata scatola di cuoio in un armadio della chiesa. Egli ha immediatamente compreso il significato del pezzo di legno inciso in quanto aveva lavorato nella capitale etiope Addis Abeba.

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >