sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
19 Novembre 2001 ARCHEOLOGIA
The scotman
Il sistema sonoro dell´uomo dell´Età della Pietra
tempo di lettura previsto 1 min. circa

L´uomo dell´Età della Pietra costruiva deliberatamente le sue tombe 5000 anni or sono per creare un "muro di suono", secondo quanto rivela una nuova ricerca.

Le tombe ad Orkney ed i circoli di pietre nell´Aberdeenshire sono stati costruiti per amplificare la musica affinché essa lasciasse gli uomini riuniti in preghiera e adorazione in uno stato simile al trance.

E l´effetto del suono a bassa frequenza, che era alterato nel tono, sarebbe stato ancora più amplificato dalla luce.

La scoperta è stata fatta da due gruppi di ricerca scientifica, che hanno lavorato in parallelo, esaminando siti neolitici in Scozia, Inghilterra ed Irlanda.

Il Dr. David Keating, della Reading University, ha detto: "I popoli dell´età della Pietra erano molto più sofisticati di quanto abbiamo mai creduto prima. Ci troviamo qui di fronte ad un altissimo livello tecnologico nelle attuazioni acustiche, che si riflette nella tecnologia dei monumenti, nell´architettura e negli allineamenti astronomici degli edifici. Questo ci ha aperto gli occhi."

Il Dr. Keating, del dipartimento cibernetico, ha iniziato le sue indagini con il collega, dr. Aaron Watson.

L´archeologo ha fatto una scoperta del tutto accidentale mentre visitava le 13 pietre erette all´Easter Aquorthies, presso Inverurie, nell´Aberdeenshire.

"Quando visitai il circolo per la prima volta, quel che mi colpì maggiorente, nel muovermi verso la regione centrale del monumento, fu l´aumento nella percezione del volume i suoni divennero più pieni.

"Spostandomi per il sito, sentii gli stessi suoni improvvisamente decrescere."

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >