sei in Home > Storia > News > Dettaglio News
8 Dicembre 2012 STORIA
http://www.tgcom24.mediaset.it
RIVELATA IDEA FOLLE DEGLI AMERICANI DI FAR ESPLODERE UN'ATOMICA SULLA LUNA
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Per intimidire i sovietici, ebbri del successo del lancio dello Sputnik (il primo satellite artificiale in orbita, nel 1957), gli Stati Uniti intendevano dare una prova di forza folle: fare esplodere una bomba atomica sulla superficie della luna. Secondo il Pentagono, la vista del bagliore dell'esplosione nucleare sulla Luna avrebbe spaventato i sovietici e fatto riprendere gli americani dallo shock del primato di Mosca.

Il progetto aveva nome in codice "Project A119" e al suo sviluppo partecipò anche un giovanissimo Carl Sagan, l'astronomo diventato in seguito il più noto divulgatore americano. Secondo il Pentagono la vista del bagliore dell'esplosione nucleare sulla Luna avrebbe spaventato i sovietici e fatto riprendere gli americani dallo shock dello Sputnik (in attesa dell'impresa di Gagarin nel 1961).

Il progetto prevedeva che un missile con una piccola testata atomica - una infinitamente più potente all'idrogeno sarebbe pesata troppo - sarebbe stata lanciata da una base segreta e dopo aver percorso oltre 384.000 km sarebbe esplosa all'impatto con il satellite, incidendo sula superficie della Luna un nuovo cratere, del tutto artificiale.

A dissuadere gli scienziati ma anche gli stessi militari il pericolo che il razzo - all'epoca i lanci non erano ancora una routine - potesse precipitare a terra.

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >