sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
16 Agosto 2001 ARCHEOLOGIA
BBC News online
Nuovi esami per risolvere il mistero dell´Età della Pietra
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Gli archeologi stanno usando l´elaborazione digitale al computer per tentare di risolvere uno dei più grandi misteri dell´Età della Pietra Inglese.

La Collina di Silbury nel Wiltshire è il più grande tumulo creato dall´uomo in Europa, ma nessuno ha idea di come sia stato eretto. La montagnola erbosa alta 130 piedi, che fu costruita più di 4000 anni or sono, è stata seriamente minacciata da un buco apparso sulla sua sommità nel Maggio dello scorso anno.

Per trovare una soluzione al problema, l´Ente per il Patrimonio Culturale Inglese, l´English Heritage, ha voluto portare avanti uno studio sismico della collina al fine di creare un immagine computerizzata in 3 dimensioni di quel che si trova al suo interno.

In primo luogo si è dovuto rinsaldare un condotto risalente al XVIII secolo da un precedente scavo che era collassato alcuni mesi or sono.

E´ già stato rinforzato con polistirene, e gli elicotteri trasporteranno 36 tonnellate di gesso per colmare l´apertura.

Una volta che la collina sarà stata fortificata, quattro piccoli fori verticali verranno praticati sul suo fianco, così che gli scienziati potranno aumentare i dettagli dell´analisi interna.

I risultati dovrebbero essere nei prossimi mesi. Gli archeologi hanno tentato di scoprire il segreto di Silbury Hill per più di 200 anni.

Il tumulo gigantesco potrebbe avere richiesto l´opera di 700 uomini e 10 anni di tempo per essere completato, mediante l´utilizzo di rudimentali vanghe e scalpelli creati dalle ossa di animali.

Esistono numerose teorie circa il sito, che è parte di un´antica zona che circonda il circolo di pietre di Avebury, non lontano da Stonehenge.

Nessuna prova è stata trovata di seppellimenti umani nella zona, ma molti ritengono si trattasse di un monumento sacro.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >