sei in Home > Storia > News > Dettaglio News
29 Agosto 2012 STORIA
Mail Online
LA "DARK LADY" DI SHAKESPEARE ERA UNA PROSTITUTA CHE GESTIVA UN BORDELLO
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Lo studioso di Shakespeare, dottor Duncan Salkeld ha detto di aver portato alla luce documenti che indicano che il candidato principale per il ruolo ambiguo della Dark Lady' era una prostituta che gestiva un bordello a Clerkenwell, a nord-est di Londra...chiamata proprio "DARK-LADY"...così denominata per il colore della sua pelle.

Molti dei sonetti 127-152 si rivolgono a una donna non identificata con la quale Shakespare immagina una relazione.

Nel Sonetto 144 la tentatrice è indicata come 'il mio male femminile' e 'il mio angelo cattivo'. L'identità della Dark Lady ha fatto discutere gli accademici per anni.

Per i suoi contemporanei, era conosciuta come 'una puttana e un "arrant bawde".

I sonetti forniscono alcuni dati che la descrivono, a parte i suoi occhi scuri, capelli e carnagione, la definiscono come una donna sposata.

Questa identità si stava rivelando già nel 1930, ma il dottor Salkeld ora ha trovato i documenti pubblici che lo convincono che lei è 'il candidato principale per il ruolo ambiguo della Dark Lady'. I suoi studi son stati pubblicati ieri sul quotidiano britannico L'Indipendent.

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >