sei in Home > Storia > News > Dettaglio News
10 Marzo 2012 STORIA
http://islaminitalia.forum-2007.com
SCOPERTA BIBBIA IN TURCHIA DI 1500 ANNI CHE PROFETIZZA LA VENUTA DI MAOMETTO
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Il Vaticano ha chiesto alla Turchia di esaminare l'antica Bibbia scritta 1500 anni fa. Il manoscritto in pelle, che vale 17 milioni di euro, è stato rinvenuto dalla polizia nel sud della Turchia durante un'operazione anti-ricettazione nel 2000.

L'opera sacra, affidata da poco al Museo etnografico di Ankara, è stata richiesta dalla Curia vaticana. La notizia è stata data dal ministro della Cultura e del Turismo ErtuÄrul Günay ed è stata riportata dall'agenzia Anadolu. Scritta in aramaico con alfabeto siriaco, la Bibbia ha fatto nascere la curiosità dello Stato Vaticano in quanto sembrerebbe che la copia sia del controverso Vangelo di Barnaba che, secondo i musulmani, è un vangelo originale che è stato soppresso nei secoli avvenire.

"E' stata scritta in una lingua simile a quella parlata da Gesù", ha spiegato il ministro all'agenzia di stampa turca, "probabilmente si tratta di aramaico". Le copie più antiche del Vangelo di Barnaba risalgono al XVI secolo e sono scritte in italiano e spagnolo. Il Vangelo di Barnaba contraddice il racconto canonico del Nuovo Testamento ma ha un forte parallelismo con la visione islamica di Gesù. Molti dei suoi contenuti e temi sono analoghe alle idee islamiche e include una profezia di Gesù sull'arrivo del profeta Maometto sulla terra. Il manoscritto, oltre ad avere un'enorme valore storico-religioso ha un valore reale di 17 milioni di euro e per una sola copia fotostatica, "viene stimata in 1, 3 o anche 1, 7 milioni" si legge tra le pagine del quotidiano filogovernativo Today's Zaman.

TAG: Bibbia, Musei

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >