sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
30 Gennaio 2012 PALEONTOLOGIA
galileonet.it
TROVATO UN NIDO PREISTORICO DI UN DINOSAURO
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Le mamme dei massospondili, dinosauri erbivori vissuti tra i 200 e i 175 milioni di anni fa, avevano comportamenti riproduttivi complessi: deponevano le uova in gruppo e sempre negli stessi luoghi. I nidi erano dei veri e propri asili, in cui i cuccioli trascorrevano i primi giorni di vita. Queste informazioni sono state ricavate dall'analisi dei resti del più antico sito di nidificazione mai scoperto, portato alla luce in Sudafrica da Robert R. Reisz dell'University of Toronto Mississauga, in Canada. Tutti i dettagli della scoperta sono descritti su PnaS.

I massospondili (Massospondylus carinatus) sono sauropodi: dinosauri erbivori dal corpo pesante, collo lungo, testa piccola e zampe provviste di artigli. Sono stati i primi dinosauri rinvenuti in Africa e, grazie agli abbondanti resti fossili, sono quelli di cui si conosce meglio l'anatomia. D'altro canto, le informazioni sulla loro biologia riproduttiva erano sino a oggi piuttosto carenti. Ma, grazie a un programma di scavi cominciato nel 2006 nel Golden Gate Highlands National Park, i ricercatori hanno portato alla luce uno straordinario sito di nidificazione: risale a circa 190 milioni di anni fa, una data che precede di 100 milioni di anni il ritrovamento finora considerato più antico.

All'interno del sito, le uova sono disposte in 10 gruppi: il più grande ne contiene 34, alcune con embrioni. Visto che in ogni gruppo le uova sono adagiate le une vicine alle altre, perfettamente allineate, è molto probabile che le mamme le sistemassero accuratamente dopo la deposizione. I ricercatori, inoltre, hanno scovato le uova in tre strati sedimentari differenti. Questo potrebbe significare che le femmine dei massospondili ritornavano nello stesso posto per deporre, un comportamento noto in etologia come "fedeltà al nido".

Nel sito, poi, sono state trovate impronte di piccoli dinosauri lunghe sino a 15 millimetri. Secondo le ricostruzioni anatomiche, la zampa di un cucciolo appena nato ne doveva misurare 7. Ecco perché i ricercatori credono che i baby dinosauri trascorressero nel nido i primi giorni di vita, sino a raddoppiare le loro dimensioni. "Questo straordinario sito ci offre informazioni molto dettagliate sulla biologia riproduttiva dei primi dinosauri - commenta David Evans, altro autore dello studio - e dimostra che le strategie di nidificazione sono molto più antiche di quanto pensassimo".

TAG: Dinosauri

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >