sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
24 Novembre 2011 ARCHEOLOGIA
http://roma.corriere.it
"La lupa capitolina è un falso" L'attacco del tedesco "Spiegel"
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

La Lupa capitolina, il simbolo di Roma, "è un'imitazione". Lo sostiene il settimanale tedesco Der Spiegel. "Il simbolo della città eterna dovrebbe avere 2500 anni. Questo è scritto nelle guide - scrive il settimanale - Ma non è così". L'opera sarebbe un'imitazione medioevale, forse di un maestro spagnolo. A rivelarlo, la tecnica di esecuzione. Dopo i primi dubbi emersi nel 2006, un esame del C14 dell'archeologo Edilberto Formigli conferma: non è originale. Secondo Der Spiegel il sito del museo Capitolino la mostra ancora come opera del V secolo a.C. "Ma negare tutto non aiuta", sentenzia Der Spiegel.

L'IPOTESI DELLA CARRUBA - L'ipotesi che si tratti di una imitazione di epoca medievale, fu avanzata nel 2006 dalla storica dell'arte Anna Maria Carruba durante un restauro della scultura bronzea. Il settimanale tedesco, nell'edizione cartacea, cita un esame eseguito dall'archeologo Edilberto Formigli, che ha sottoposto l'opera d'arte alla datazione calcolata con il metodo del carbonio 14, secondo il quale la Lupa non sarebbe, come fino ad oggi ritenuto, di epoca etrusca ovvero di 2.500 anni fa, ma di epoca medievale. L'opera, tra l'altro, è fusa in un unico pezzo, senza saldature: tecnica non conosciuta in epoca etrusca. Il primo novembre scorso anche il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine, sosteneva che proprio durante il restauro del 2006 gli esperti si resero contro che il bronzo con il quale era stata realizzata la scultura era di epoca medievale. Secondo quanto riportato dal settimanale, per gli esperti l'originale venne realizzato a Bisanzio nel 1204, all'epoca della quarta crociata, ma esso andò perduto e, su mandato dei conti Tuscolo, venne realizzata una imitazione, quella che ancora oggi è esposta nei musei capitolini. I musei, spiega ancora lo Spiegel, negano che che la Lupa sia di epoca medievale e "sul proprio sito internet sostengono che risale al 5 secolo avanti Cristo".

LA REPLICA - "È falso parlare di falso. Che possa essere un'opera medievale è un'ipotesi suggestiva che avuto e ha un certo seguito fra gli studiosi. Recentemente Anna Maria Carruba lega al Medioevo la tecnica a cera persa a getto unico con la quale è stata fusa la lupa capitolina. Questa ipotesi sembra confermata dalle analisi al radio carbonio curate da Lucio Calcagnile: la datazione sembrerebbe riferibile al XII-XIII secolo". Così replica il sovraintendente comunale Umberto Broccoli. "Altri studiosi continuano, però, a collocare la Lupa nella data tradizionale del V secolo avanti Cristo. Nelle piante medievali Roma era rappresentata come un leone e pensare al Medioevo per la Lupa Capitolina nulla toglierebbe al valore dell'opera: anzi rafforzerebbe la vitalità dell'idea di Roma rappresentata dal simbolo legato alle sue origini".


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >