sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
20 Novembre 2011 ARCHEOLOGIA
Alessandro Testa http://www.archeomolise.it
Scoperta la più antica testimonianza di arte rupestre egiziana
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Grazie a una nuova tecnica di datazione, la Optical Stimulated Lumiscence (OSL), un team di scienziati belgi e il Prof. John C. Darnell della Yale University hanno potuto datare alcune incisioni scoperte vicino al villaggio di Qurta, nella East Bank del Nilo, non lontano dalla città di Edfu. L'antichità delle incisioni che ne è risultata è sorprendente: 15000 anni, un'età che ne fa il più antico esempio di arte rupestre a oggi rivenuto in Egitto. Un'età che, tra l'altro, le rende praticamente coeve, millennio più millennio meno, a ben più celebri casi di arte rupestre del Paleolitico come quelli di Lascaux e di Altamira.

Le incisioni di Qurta, che sono caratterizzate da uno stile naturalistico, raffigurano animali selvatici e, principalmente, bovini. Il Prof. Darnell, egittologo, ha inoltre sottolineato come il fenomeno dell'arte rupestre preistorica sia molto diffuso in Nord Africa, e come quindi questa testimonianza, sebbene unica per la sua datazione, non sia affatto isolata.

Lo studio con i risultati definitiva sarà pubblicato ufficialmente nel prossimo numero della rivista Antiquity (N. 85, vol. 330).


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >