sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
11 Ottobre 2011 PALEONTOLOGIA
http://www.pasthorizons.com
TRE CANI PALEOLITICI A CACCIA DI MAMMUTH
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

I resti di tre cani del Paleolitico, tra cui uno con un osso di mammut in bocca, sono stati rinvenuti presso PÅ™edmostí nella Repubblica Ceca.

Germonpré, un paleontologo presso l'Istituto Reale Belga di Scienze Naturali, e colleghi Martina Laznickova-Galetova e Mikhail Sablin, prima ha studiato i resti, concentrandosi sui teschi, per vedere che cosa gli animali che rappresentavano. Nella documentazione fossile, a volte c'è polemica su quello che è un canide lupo, cane o altro.

"Questi teschi mostrano chiari segni di domesticazione", Germonpré ha detto, spiegando che sono notevolmente più brevi di quelli dei lupi fossili o moderne, hanno muso più corto, e braincases notevolmente più ampia e palati dei lupi possiedono. Ha descritto loro come di grandi dimensioni, con un peso stimato di poco più di £ 77. L'altezza della spalla è stata di almeno 24 pollici.

"La forma del loro cranio simile a quello di un Siberian Husky, ma erano più grandi e più pesanti le Husky moderna", ha detto.

I cani sono morti quando erano tra 4 e 8 anni, soffre di numerosi denti rotti durante la loro vita.

Il cranio cane con l'osso di mammut inserito in bocca. Immagine: Mietje Germonpré

Sulla base di ciò che è noto della cultura umana al sito, i ricercatori ritengono che questi cani "erano utili come bestie da soma per il recupero di carne, ossa e zanne di mammut uccidere siti e di legna da ardere, e per aiutare con il trasporto di attrezzature, limitando i costi di trasporto delle persone PÅ™edmostí ".

PÅ™edmostí è un famoso sito * Gravettiano. Scavata dal 1880, è noto per la sua grande assemblaggio umano che è ora purtroppo distrutta, e per la sua grande assemblaggio di resti di mammut, più di 1000 individui. Ma è anche un sito eccezionale canide consegnare circa 4000 ossa di questo taxon.

Un'offerta per l'aldilà

Che cosa è particolarmente interessante il caso del cane con l'osso è che i ricercatori credono che un umano inserito l'osso di mammut nella bocca del cane dopo la morte di un animale - il che significa che potrebbe avere importanza rituale.

L'osso di grandi dimensioni nella bocca del cane potrebbe significare che il cane era 'alimentato' per accompagnare l'anima del defunto, padrone del cane, nel suo viaggio nell'aldilà.

abbastanza chiaramente che il processo di domesticazione del cane era in corso migliaia di anni prima di quanto si pensasse

Rob Losey, professore associato di antropologia presso l'Università di Alberta, ha dichiarato a Discovery News che il nuovo studio è "molto convincente, " e dimostra "chiaramente che il processo di domesticazione del cane era in corso migliaia di anni prima di quanto si pensasse".

Egli pensa che il "trattamento distintivo dato alcuni dei resti è anche avvincente, ' e questo indica a lui che un legame speciale si era sviluppato tra le persone e alcuni cani nella fase iniziale - a lungo prima di qualsiasi buone prove per i cani di essere sepolto.

* Gravettiano periodo Paleolitico Superiore (28.000 a 22.000 anni fa)


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >