sei in Home > Mistero > News > Dettaglio News
30 Giugno 2011 MISTERO
DALYA ALBERGE WSJ
CAPOLAVORO PERDUTO DI LEONARDO
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Un capolavoro perduto di Leonardo da Vinci è stato scoperto in una collezione privata americana e sarà presentato entro l'anno presso la National Gallery di Londra.

"Salvator Mundi", un dipinto del Cristo con la destra benedicente, è stato autenticato dagli esperti come opera di Leonardo, scomparsa, che era appartenuta ai re inglesi Carlo I e Carlo II. Da un secolo dell'opera non si sapeva più nulla.

La National Gallery, che sta programmando una grande mostra sul Rinascimento, non ha espresso nessun commento in proposito.

Salvator Mundi è dipinto su una tavola di legno di 64 x 47 cm ed è un'opera di devozione comparabile col S. Giovanni Battista conservato al Louvre in Parigi.

L'opera è apparsa in tuttoil suo splendore quando i restauratori hanno rimosso gli strati superficiali di vernice e di colori applicati da precedenti interventi.

L'opera era nota dalla riproduzione in incisione fattane nel 1620 da Wenceslaus Hollar.

L'identità del proprietario è rimasta segreta.

ARTnews magazine, che riporta la notizia, attribuisce all'opera un valore venale di $200 milioni.

Secondo ARTnews, dopo Carlo II d'Inghilterra, del Salvator Mundi non si seppe più nulla sino a che non fu registrato nel sec. XIX nella collezione di Sir Francis Cook, come un'opera di "Scuola Milanese (c. 1500)". Nel 1958, gli eredi di Cook lo vendettero come opera di Boltraffio, allievo di Leonardo.

La mostra alla National Gallery durerà dal 9 Nov. 9 al 5 Feb., 2012, e si concentrerà sulle opere di Leonardo dipinte per il Duca Lodovico Sforza in Milano.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >