sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
22 Maggio 2011 ARCHEOLOGIA
Siasat
UN CORANO DI 900 ANNI IN PAKISTAN
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Islamabad: Fortuna, o dono divino, un archeologo pakistano ha ritrovato un manoscritto del Corano di circa 900 anni.

L'archeologo Ghulam Akbar Malik ha trovato per puro caso il manoscritto del Corano, del sec. XII, mentre scavava nella città di Jhelum.

Nella zona sono stati compiuti notevoli ritrovamenti archeologici.

Malik stava per compiere una pausa per la preghiera, in una giornata di duro lavoro, quando un vecchio gli ha offerto l'antico manoscritto.

"Un vecchio me l'ha porto, in un ricovero sulle colline, " sembra che abbia raccontato Malik alla stampa.

Il manoscritto è stilato su fogli di papiro, usati sia dagli Egizi, sia dai Cinesi, prima della carta di tipo moderno.

Secondo l'archeologo, questa copia è opera di Sirajuddin abu Tahir Muhammad bin Muhammad bin Abdur Rasheed, vissuto nel sec. XII.

Il capolavoro d'arte calligrafica pesa circa cinque chili e contiene 1200 pagine. In alcuni punti il testo si è scolorito, a causa del tempo.

Gli esperti affermano che esso è opera di tre calligrafisti, che devono avere impiegato poco più di un anno a copiare l'intero Corano.

"E' la prima volta che vedo un manoscritto del Corano così antico, in così buone condizioni, " ha detto Malik.

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >