sei in Home > Mistero > News > Dettaglio News
12 Maggio 2011 MISTERO
ANTONIO DE COMITE http://centroufologicoionico.com
Il caso classico delle "Lubbock Lights"
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 3 min. circa

I cieli sopra Lubbock, Texas, hanno prodotto sensazione in tutto il mondo per alcune settimane del 1951, dopo che i residenti avevano riportato una serie di avvistamenti di UFO che, ancora oggi, sfidano ogni spiegazione.

A partire dal 25 agosto, una "strana fila" di luci di colore blu fu vista volare rapidamente sulla città. I primi a vedere le cosidette "Lubbock Lights" (Luci di Lubbock) furono quattro professori universitari della Texas Tech University. Cercarono di studiare ciò che videro (senza molto successo), ma conclusero, alla fine, che erano sotto controllo intelligente.

"Non stiamo qui parlando di una frangia di fanatici di dischi volanti. Stiamo parlando di professionisti che furono, apparentemente, abbastanza impressionati per quello che videro e riuscirono ad osservare il tutto in condizioni scientifiche", ha riferito da Roswell (New Mexico) il professore universitario e analista fotografico Dr. Donald Burleson.

Nel 1951, nessuno a Lubbock era in possesso di una videocamera. Ma una matricola universitaria di 18 anni, di nome Carl Hart, era in quel periodo un fotografo alle prime armi e stava per andare a letto, quando vide le "Luci di Lubbock".

"Presi immediatamente la mia macchina fotografica, impostai l'esposizione che desideravo, corsi fuori ed aspettai. Poi arrivarono altri due voli in avvicinamento. Credo di aver preso due immagini di uno e tre dell'altro", riferisce Hart. "Non pensavo di notare nulla, fino a quando non esaminai il tutto attentamente, perchè non occupò molto spazio sul negativo".

Hart consegnò le foto al suo capo dei Boy Scouts, che contattò un giornalista del giornale locale, il quale disse che avrebbe pubblicato le foto.

"Parlai con il personale dello Avalanche Journal. Essi furono abbastanza scettici. Poi dopo aver pubblicato le foto, arrivò l'Air Force", dice Hart.

Locali investigatori dell'Air Force arrivarono da fuori città per interrogare Hart e, infine, arrivarono anche agenti della FBI.

"Furono degli intensi interrogatori. Andarono più e più volte sulla mia storia, credo, cercando di trovare delle incoerenze, ma a quanto pare furono soddisfatti, alla fine".

La rivista "Life" pubblicò un lungo articolo sulla primavera del 1952. Nel corso degli anni furono condotti un numero di studi indipendenti.

Dopo decenni di intenso esame, non c'e nessuna ragione di credere che Hart si sia inventato tutto. Le sue foto sono ancora le più notevoli e fastidiose nella storia degli UFO. Un rapporto ufficiale governativo fu rilasciato nel tardo 1951. Le sue conclusioni: Charles Hart catturò su pellicola...pance altamente riflettenti di anatre.

"Molto chiaramente, le immagini dimostrano che questi non sono uccelli", ha affermato Burleson.

Burleson, con studi avanzati in Matematica e Letteratura, ha condotto al computer un'analisi approfondita delle fotografie di Carl Hart.

"Questa è, a mio parere, la più spettacolare delle fotografie. Mostra una regolare formazione di 18 oggetti a forma di disco nel cielo...sono incline a pensare che ciascuno di questi oggetti possa avere un diametro di 200 piedi circa (ndr circa 61 metri)", ha detto.

Burleson ha inoltre affermato che vedendo la parte inferiore degli oggetti fotografati da Hart, si possono collegare a ciò che si schiantò nei pressi di Roswell, New Mexico quattro anni prima.

"Una struttura, quella di sotto, simile ad una cella o alveare (vedi immagine sopra), che è abbastanza interessante perchè coincide perfettamente con le descrizioni testimoniali dell'oggetto di Roswell", ha affermato Burleson.

"Penso che abbia semplicemente fotografato qualcosa di anomalo nel cielo ed è stato trattato, francamente, in modo non consono".

Hart non ha mai cercato la fama o la fortuna dalle foto che ha scattato - anzi il contrario.

Anche le analisi del Governo (alcune delle quali declassificate anni più tardi) hanno concluso che non vi è nessuna evidenza di falsificazione - che i negativi non sono stati ritoccati - che le luci erano più luminose delle stelle e gli oggetti cambiarono posizione nella formazione.

Allora cosa accadde nei cieli Lubbock anni fa e notato da Hart e da decine di testimoni? Egli è perplesso, come noi stessi.

"E' qualcosa che è rimasto irrisolto", ha detto Hart, "mi piacerebbe sapere cosa fossero, ma dopo questo periodo di tempo non ci penso più".

Traduzione, adattamento e sintesi a cura di Antonio De Comite

TAG: Computer

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >