sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
12 Maggio 2011 ARCHEOLOGIA
Daily Mail Reporter Daily Mail
SOLO SETTANTA PERSONE POPOLARONO IL NORD AMERICA
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 4 min. circa

Un nuovo studio di modelli di DNA in tutto il mondo suggerisce che il Nord America originariamente era popolato da non più di 70 persone.

La maggior parte degli esperti concorda che, circa 14000 anni fa, un gruppo di esseri umani attraversò il ponte di terra che collegava quello che oggi è la Siberia in Russia con l'Alaska.

La maggior parte dei esperti concorda sul fatto che, a un certo punto tra 12000 e 14000 anni fa, persone provenienti dall'Asia si trasferirono verso il Nord America. Un nuovo studio della genetica fissa il numero dei viaggiatori del nuovo mondo a 70.

Ma una nuova ricerca ha dimostrato solo quanto piccolo quel gruppo era, avventurandosi in un vasto continente dall'Asia durante l'ultima era glaciale.

Fino alla analisi del DNA di ora di intrepidi e originali 'padri fondatori' guardati un gene particolare, utilizzando le stime e le ipotesi accademiche sulle dimensioni della popolazione costante nel tempo.

Il nuovo studio, da professore Jody Hey, è venuto al soggetto da una diversa angolazione - guardando nove regioni genomiche al conto delle variazioni nei singoli geni e supponendo che le dimensioni della Fondazione popolazioni cambiato nel tempo.

Confrontare e contrapporre: Professor Jody Hey rispetto le sequenze di DNA raccolte dai nativi americani e siberiano nativi, fornendo un ritratto dettagliato delle popolazioni storiche

Professor Hey, Rutgers University, è stato citato in scienza Live come dicendo che il suo metodo favorito 'effettivi dati genetici su stime utilizzate nei calcoli precedenti'.

Egli ha detto: 'la stima della dimensione effettiva della popolazione fondante per il nuovo mondo è circa 70 individui'.

Testimonianze archeologiche supporta il suo calcolo, che si è verificato l'iniziale insediamento del Nord America tra 12000 e 14000 anni fa.

Egli ha detto: "la bellezza della nuova metodologia è che usa effettive sequenze di DNA raccolte dai popoli asiatici e nativi americani, un approccio che può fornire un ritratto dettagliato delle popolazioni storiche.

Crescita della popolazione: un'incisione del XVI secolo suggerisce una grande popolazione dei nativi americani. Le stime variano notevolmente da una popolazione di un milione a 18 milioni di

Hey professore ha detto che si concentrò sulla genetica delle persone che hanno parlato di Amerind.

È uno dei tre gruppi di lingua principale in Nord America ed è indicativa dei primi migranti che andarono a popolare le Americhe.

Studio del professor Hey è tra una serie di nuove scoperte che sono difficili le visualizzazioni di lunga data sulla storia e la crescita delle Americhe, come i progressi nelle tecnologie come aperti nuove porte al passato di test del DNA.

Nel mese di marzo, una squadra di archeologi nei pressi di Austin, Texas, ha trovato prove di strumenti in pietra risalente forse 15000 yearsm, fracassare le teorie di lunga data su insediamento nativo.

Nuovo metodo: Jody Hey, un biologo evoluzionista e professore di genetica presso la Rutgers University, ha studiato varie regioni genomiche nella sua ricerca

Il tesoro di 15, 528 artefatti, tra cui chipping detriti dal lavoro pietre e 56 strumenti - come lame, raschietti e trincia - è stato trovato al latticello Creek.

Piombo archeologo Michael acque, del Texas A&M University, lo descrisse come come constatazione 'come trovare il Santo Graal", aggiungendo:"Questo è quasi come una mazza da baseball al lato della testa della comunità archeologica".

La saggezza accettata tra gli archeologi è che le prime persone a colonizzare l'America erano chiamate i Clovis,

A volte indicato anche come Los Llanos, il Clodoveo erano una razza preistorica che comparve per la prima volta in Nord America alla fine dell'ultimo periodo glaciale 13500-13000 anni fa.

Essi sono così chiamati a causa della scoperta dei loro strumenti di caccia distintivo 'punto di Clovis' nel 1930 a Clovis, New Mexico.

Gli archeologi sono giunto alla conclusione che i Clovis furono i primi ad abitare Nord America perché non era stato trovato alcuna prova di una civiltà precedente.

Diverse teorie esistono circa il loro declino e scomparsa. La convinzione ha tenuto più comune è che la cultura Clovis semplicemente adattato in tutta l'America e infine trasformato in altre culture (quali la cultura Folsom).

Un altro, più controversa teoria, ritiene che la loro sconsiderata della megafauna, come il mammut, contribuito alla loro estinzione.

Un altro, noto come l'evento di cometa di Clovis, suggerisce un extraterrestra impatto ha portato alla massa estinzione e il cambiamento climatico che bruscamente spazzato via gli uomini Clovis.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >