sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
30 Aprile 2011 PALEONTOLOGIA
Jarus Owen Unreported Heritage News
L'UOMO DI PECHINO USAVA LA LANCIA 700.000 ANNI FA ?
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Mai sottovalutare l'uomo di Pechino.

Circa 700.000 anni fa, in un momento in cui il clima della Cina era più fredde rispetto ad oggi, un gruppo di Homo erectus è vissuto in un sistema di grotte in Zhoukoudian Cina.

Avevano un aspetto sorprendente. Con un crinale frontale pesante, denti robusti e grandi dimensioni del cervello si avvicina il nostro, questa gente aveva da tempo lasciato l'Africa ed i loro antenati atraverso migliaia di chilometri di viaggio verso l'Asia orientale.

Fino a poco tempo fa gli scienziati ritenevano che erano vissuti in tempi più recenti, forse solo 500.000 anni fa. Tale idea è stata ripudiata due anni fa sulla rivista Nature, quando un team di scienziati hanno usato datazioni all'alluminio / berillio ed hanno dimostrato che l'Uomo di Pechino si è insediato in quelle zone circa 700.000 anni.

Quando i ricercatori sono arrivati â€Ââ€Âa quella data son venute delle complicazioni.

"Ci sono prove che l'Homo erectus era fisicamente adatto al freddo, ma probabilmente anche aveva dovuto fare qualcosa per gestire il freddo di un periodo glaciale nel nord della Cina", ha detto il professor Susan Antón, della New York University.

Oggi, grazie al nuovo laboratorio di ricerca, abbiamo un'idea di quello che poteva avere fatto.

Un team di scienziati guidati dal dottor Chen Shen, il Royal Ontario Museum di Toronto in Canada, hanno riesaminato gli strumenti che l'Uomo di Pechino aveva utilizzati. Sottoponendoli ad un serrato esame al microscopio i ricercatori hanno scoperto che questo gruppo di Homo erectus era più intelligente di quello che si era sinora ritenuto.

"Il nuovo studio suggerisce che la tecnologia litica dell'Uomo di Pechino non era semplice come si pensava", scrive il Dr. Shen in un documento presentato ad una recente conferenza della Society for American Archaeology . "L'esame della micro-usura indica che molti strumenti tipizzati sono stati effettuati per compiti specifici relativi alle esigenze di trasformazione di molte sostanze di origine animale ."

Ma non è tutto. L' Uomo di Pechino non sapeva soltanto come si macellavano gli animali, sapeva anche quale era il modo migliore per dar loro la caccia - utilizzando una pietra affilata montata su di una lancia.

Ma se questo è vero, sorge l'altro problema di come abbiano fatto ad asemblare questi due materiali ( legno e pietra ).

L'uomo di pechino ha quindi fatto uso di qualche tendine animale o una sorta di liquido appiccicoso?

Purtroppo occorrerà aspettare ancora un po per avere una risposta.

L'unica cosa sicuramente certa..è che l'uomo di Pechino, non finirà ancora di stupirci.

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >