sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
10 Aprile 2011 ARCHEOLOGIA
Stephanie Pappas Live Science
UN SOLDATO MEDIEVALE CON LA LEBBRA
FOTOGALLERY
Osso sprecare rivela il proprietario di questo cranio di aver sofferto di lebbra. Uno squarcio di segni sulla fronte suggerisce che l\'uomo morto di una morte violenta, forse in battaglia.
tempo di lettura previsto 4 min. circa

Le ossa di un soldato con la lebbra che possa essere morto in battaglia sono state trovate in un cimitero medievale italiano, insieme a scheletri di uomini che sono sopravvissuti colpi alla testa con asce e mazze.

Studiando la lebbra antico, che è causata da un'infezione batterica, potrebbe aiutare gli scienziati a capire come si è evoluta la malattia infettiva .

Il ritrovamento rivela anche i modi bellicosi del popolo semi-nomade che vivevano nella zona tra il sesto e ottavo secolo, ha detto il ricercatore studio Mauro Rubini, un antropologo all'Università di Foggia, in Italia. Le ferite di guerra, che ha mostrato la prova dell'intervento chirurgico, forniscono una sbirciatina nelle funzionalità medicale del medievale abitanti dell'Italia.

"Sapevano bene l'arte della guerra e anche l'arte di curare le ferite della guerra, " Rubini ha detto LiveScience.

Il cimitero di Campochiaro è nei pressi della città centrale italiana di Campobasso. Tra il 500 e 700, quando il cimitero è stato in uso, Rubini detto, l'area era sotto il controllo dei Longobardi, un popolo germanico, che si alleò con gli Avari, un gruppo etnico diversificato dei Mongoli, bulgari e turchi. Nessun segno di un insediamento stabile è stato trovato nei pressi di Campochiaro, Rubini ha detto, così il cimitero fu probabilmente usato da un avamposto militare dei Longobardi e Avari, proteggendo contro l'invasione del popolo bizantino a sud.

Finora, ha detto Rubini, 234 tombe sono state scavate, molti contenenti sia umane che cavallo rimane. Seppellire un uomo con il suo cavallo è una tradizione che proviene dalla Siberia, Mongolia e alcuni dell'Asia centrale, regioni, Rubini, ha detto, suggerendo che gli Avari portarono loro rituali di morte con loro in Italia.

Rubini e il suo collega Paola Zaio dettagliate tre di questi corpi in un articolo che sarà pubblicato nella Gazzetta di Scienze archeologiche. Il primo uomo fu circa 55, quando morì, i ricercatori hanno trovato. Non sono sicuro che lo uccise, ma sanno che cosa è riuscito a sopravvivere: un colpo alla testa che strappò un buco da 2 pollici (6 centimetri) nel suo cranio. Il modello della ferita e le dimensioni del foro suggeriscono una mazza bizantina come arma, Rubini ha detto.

Una mazza come quella che possa avere feriti il soldato trovato in Campochiaro.

Credito: Mauro Rubini

Immagine full size vistaQuasi come allarmante, l'uomo ha probabilmente attraversato l'equivalente medievale di chirurgia cerebrale. I margini della ferita sono sgombra da frammenti, Rubini ha detto.

"Probabilmente i margini sono stati lucidati con uno strumento abrasivo, " ha detto.

Qualunque cosa è successo, l'uomo è sopravvissuto a sua ferita. L'osso aveva cominciato a guarire e crescere prima che l'uomo è morto, ha detto Rubini.

Un guerriero lebbroso?

Corpo n. 2, un altro uomo di 50 o 55, dipinto un quadro simile forense. A giudicare dalla forma dell'ammaccatura a forma di Cuneo nel cranio dell'uomo, Rubini ha detto, probabilmente ha ottenuto nel senso di un battle-ax Byzantinian. Come suo compagno con il foro nella testa, quest'uomo è sopravvissuto per lungo tempo dopo fu ferito.

Un battle-ax molto come questo potrebbe avere ammaccato la testa del soldato Lombard-Avar.

Credito: Mauro Rubini

Immagine full size vistaIl terzo soldato non era così fortunato, il sospetto che i ricercatori. Prima di tutto, sue ossa mostrano i telltale sprecare e mutilazione della lebbra, ora conosciuto come il morbo di Hansen. Nei tempi antichi, i malati di lebbra erano spesso banditi dalla società. A quanto pare i Longobardi e Avari ebbe un approccio più tollerante, Rubini ha detto, perché quest'uomo, che morì intorno ai 50 anni, è stato sepolto nel cimitero di insieme con altri morti. [Leggi: primo noto caso di lebbra rinvenuti]

Cranio di malato di lebbra reca il marchio di che cosa Rubini e Zaio identificare come una barra di spada. Può non avere lo uccise, ma la ferita non mostra segni di guarigione, suggerendo che l'uomo è morto entro le ore di sostenere esso.

"La società Avar era molto inflessibile militarmente e in particolare tutte le situazioni sono chiamati a contribuire alla causa della sopravvivenza, sano e malato, " ha detto Rubini. "Probabilmente questo individuo era davvero un guerriero lebbroso, che morì in combattimento per difendere il suo popolo contro i soldati di Byzantinian".

Chi era, il lebbroso misterioso può aiutare i ricercatori a capire come la malattia si è evoluta nel corso del tempo. Rubini e altri ricercatori stanno lavorando per estrarre il DNA del batterio che provoca lebbra da ossa trovate nel cimitero. L'obiettivo è quello di confrontare la versione medievale della malattia ai batteri vivi oggi, Rubini ha detto: "Abbiamo studiare il passato per conoscere il presente".

È possibile seguire LiveScience senieur scrittore Stephanie Pappas su Twitter @ sipappas

TAG: DNA

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >