sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
2 Aprile 2011 ARCHEOLOGIA
Wynne Parry Yahoo Live Science
MILIONI DI CUCCIOLI MUMMIFICATI SOTTO IL DESERTO EGIZIANO
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Lo scavo di un labirinto di gallerie sotto il deserto egiziano ha rivelato i resti di milioni di animali, per lo più cani e sciacalli. Molti sembrano essere stati in vita solo alcune ore o pochi giorni, peima di morire ed essere mummificati.

Le catacombe dei cani, come sono conosciute, sono datate al 747-730 a.C. e sono dedicate a Anubis, Dio dei morti dell'Antico Egitto, dalla testa di sciacallo. Sono state documentate prima nel XIX secolo. Tuttavia, non erano mai state completamente scavate. Un team, guidato da Paul Nicholson, un archeologo dell'Università gallese di Cardiff nel Regno Unito, sta ora esaminando i tunnel e il loro contenuto, come è stato annunciato questa settimana.

Essi stimano che le catacombe contengano i resti di 8 milioni di animali. Dato il numero puro di animali, è probabile che essi siano stati allevati a migliaia nelle fattorie cucciolo intorno all'antica capitale egiziana di Memphis, secondo i ricercatori. Le catacombe di cane si trovano a Saqqara, il luogo di sepoltura per l' antica capitale di Memphis.

"I nostri risultati indicano una visione piuttosto diversa del rapporto tra le persone e gli animali adoravano rispetto che normalmente associati con gli antichi egizi, dal momento che molti animali sono stati uccisi e mummificati quando solo una questione di ore o giorni tempo fa"Nicholson ha detto. "Questi animali non erano rigorosamente 'sacrificali'. Piuttosto, la dedizione di un animale mummia fu considerata come un atto Pio, con la recitazione degli animali come intermediario tra il donatore e i dèi." [Cimitero preistorico rivela Man e Fox erano Pals]

Nel 1897, l'egittologo francese Jacques De Morgan pubblicò una mappa della necropoli di Saqqara, che comprendeva un piano per le catacombe del cane, ma nessuna informazione circa la data o le circostanze della loro scoperta, Nichols ha scritto nel numero di settembre/ottobre 2010 della rivista di archeologia.

"Infatti, praticamente nulla si sa di queste catacombe, " ha scritto.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >