sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
22 Febbraio 2011 PALEONTOLOGIA
http://www.peterleemail.co.uk
IL MAL DI SCHIENA HA ALMENO QUATTRO MILIONI DI ANNI
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Un archeologo di Cambridge ha scoperto che i nostri primi antenati han sofferto di mal di schiena debilitante proprio come noi oggi .

L'alta incidenza di mal di schiena è spesso causa del nostro stile di vita pigro: ci sediamo al computer, guardiamo la televisione, facciamo molti viaggi in auto e anche mangiamo troppo.

Ma il mal di schiena non è una novità: risale a milioni di anni fa, ad un'epoca molto antica, prima di schermi e divani, secondo un ricercatore dell'Università di Cambridge, che sta esaminando i reperti fossili di ossa umane.

Una spina dorsale danneggiata è stata scoperta nel nord della Spagna e, insieme ad altri reperti fossili, suggerisce che i problemi alla schiena sono stati presenti nella nostra storia per milioni di anni.

La colonna lombare trovata intatta, nota come SH1, proveniva da un uomo di circa 45 anni di età che ha vissuto più di mezzo milione di anni fa.

Il modo in cui le ossa si son sviluppate e il modo in cui hanno cambiato a causa di azioni di usura rivelano che questo individuo è probabile che ha subito un forte dolore alla schiena.

Il Dr Asier Gomez-Olivencia presenterà i risultati in una conferenza denominata 4 milioni di anni di dolori alla schiena nel corso della settimana.

Si discuterà anche della possibilità che i membri disabili delle prime comunità umane possono essere stati curati dal resto del gruppo per periodi di tempo significativo, confondendo gli stereotipi popolari di queste società in quanto brutale e indifferente.

L'uomo proveniva da una comunità di cacciatori-raccoglitori nomadi, basandosi su animali come cervi e cavalli per il cibo, e una colonna vertebrale danneggiata avrebbe reso impossibile la caccia.

I "quattro Milioni di anni di mal di schiena" si svolgerà presso l'Aula Seminari, McDonald Institute for Archaeological Research, Downing sito dell'Università di Cambridge il Venerdì 25 febbraio alle 13:00.

TAG: Computer

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >